rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Rifiuti, a Pantano d'Arci sorgerà un termovalorizzatore

Il presidente della Regione Nello Musumeci annuncia che il nucleo di valutazione costituito nell'Isola ha completato il suo lavoro e verbalizzato l'idoneità di due progetti. Oltre all'impianto di Catania, un secondo sito sarà costruito a Gela

"A Roma il sindaco del Pd ha deciso di risolvere il problema dei rifiuti, che si trascina da decenni un po' come in Sicilia, annunciando la realizzazione di un termovalorizzatore. Noi in Sicilia abbiamo proposto una soluzione simile diverso tempo fa, ma qui la sinistra ha parlato di mostruosità, ponendo mille obiezioni". A dirlo è il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, annunciando che il nucleo di valutazione costituito nell'Isola ha completato il suo lavoro e verbalizzato l'idoneità di due progetti per termovalorizzatori, uno per la Sicilia occidentale, che dovrebbe costare circa 647 milioni e uno per la Sicilia orientale di poco meno di 400 milioni. I due termovalorizzatori in Sicilia sorgeranno a Gela ed a Pantano D'Arci, alle porte di Catania. "Adesso predisponiamo il bando perché seguiamo la procedura del project financing, chiediamo il coinvolgimento del privato - sottolinea il governatore -. Stiamo lavorando perché siamo convinti sia questa la soluzione, insieme all'aumento della raccolta differenziata, per liberarci dalla schiavitù delle discariche. Complimenti al sindaco post comunista di Roma per avere condiviso la nostra soluzione e la nostra impostazione. Andiamo avanti", ha concluso Musumeci.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, a Pantano d'Arci sorgerà un termovalorizzatore

CataniaToday è in caricamento