Lunghe file ai drive-in per i test rapidi: ecco dove andare nella provincia etnea

A Catania sono stati allestiti tre centri: presso il parcheggio scambiatore Amt di Nesima in via Michele Amari, presso quello dei Due Obelischi di via Francesco Lo Jacono ed in via Forcile al parcheggio Fontanarossa

Sabato 7 e domenica 8 novembre, anche a Catania come in molti altri Comuni siciliani, con popolazione superiore ai 30 mila abitanti saranno operativi i drive-in per i test rapidi sul Coronavirus, con percorsi dedicati in cui si procederà al prelievo del campione. Nel capoluogo etneo sono stati allestiti tre centri: presso il parcheggio scambiatore Amt di Nesima in via Michele Amari, presso quello dei Due Obelischi di via Francesco Lo Jacono ed in via Forcile al parcheggio Fontanarossa. A Paternò sabato e domenica ci si potrà recare nella zona del mercato e lunedì nello spiazzale adiacente la piscina comunale. A Caltagirone, infine, è stata scelta l'area della protezione civile in viale Cristoforo Colombo. In caso di positività verrà immediatamente ripetuto il controllo attraverso il tampone molecolare per la necessaria conferma così come previsto dai protocolli sanitari vigenti. L'adesione alla campagna è su base volontaria. Oltre Catania, saranno coinvolti i comuni di Caltanissetta, Gela, Ragusa, Comiso, Modica, Vittoria, Palermo, Monreale, Enna, Adrano, Paternò, Caltagirone, Acireale, Messina, Barcellona, Trapani, Alcamo, Mazara del Vallo, Marsala, Castelvetrano, Avola, Agrigento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento