Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Il cuore del carrozziere omicida di Perugia salva un gelese ricoverato al Ferrarotto

E' stato trapiantato a un gelese di 64 anni, affetto da una grave forma di miocardiopatia dilatativa che da 4 mesi era una "emergenza nazionale", il cuore prelevato al carrozziere perugino che domenica aveva tentato il suicidio dopo avere sparato e ferito la ex compagna, il figlio e un'amica della donna

E' stato trapiantato a un gelese di 64 anni, affetto da una grave forma di miocardiopatia dilatativa che da 4 mesi era una "emergenza nazionale", il cuore prelevato al carrozziere perugino che domenica aveva tentato il suicidio dopo avere sparato e ferito la ex compagna, il figlio e un'amica della donna.

L'intervento e' stato eseguito nell'ospedale Ferrarotto dall'equipe di cardiochirurgia diretta dal dottor Carmelo Mignosa. E' stato il suo vice, Angelo Giuffrida, a partire la notte scorsa, con un aereo dell'aeronautica militare messo a disposizione dalla prefettura di Catania che e' atterrato all'aeroporto di Perugia. L'operazione si e' conclusa da circa 30 minuti ed e' tecnicamente riuscita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cuore del carrozziere omicida di Perugia salva un gelese ricoverato al Ferrarotto

CataniaToday è in caricamento