Tre arresti per detenzione e spaccio di cocaina e marijuana

Sono stati sorpresi mentre spacciavano nei quartieri di San Cristoforo e San Leone

Ieri, volanti della polizia hanno tratto in arresto Di Mauro Marco Salvatore, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. La volante di zona, mentre transitava nel rione San Cristoforo, ha notato nei pressi di un bar, un individuo che al passaggio dell’equipaggio si allontanava repentinamente. Insospettiti da tale condotta, i poliziotti hanno deciso di effettuare un controllo che ha dato esito positivo. Di Mauro, infatti, nascondeva ben 10 involucri contenenti cocaina e la somma di 170 euro, presunto provento dell’attività di spaccio. L’uomo è stato così arrestato, e su disposizione del Pm di turno, posto ai domiciliari in attesa della direttissima.

Arrestati anche Clemente Daniel e Santagati Marco Andrea, entrambi responsabili del reato di detenzione a fini di spaccio di marijuana. I due sono stati sorpresi nel tardo pomeriggio nel rione San Leone, mentre cedevano lo stupefacente a un acquirente. Accortisi della presenza dei poliziotti i malviventi si sono dati alla fuga, abbandonando sul posto una cassetta in ferro contenente 31 dosi di marijuana avvolte all’interno di carta stagnola.

Subito dopo, però, sono stati raggiunti e bloccati dagli equipaggi operanti. Su disposizione del p.m. di turno, sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento