Processo Ciancio per concorso esterno in associazione mafiosa, prossima udienza il 22 febbraio

I pm Antonio Fanara e Agata Santonocito, hanno modificato il capo di imputazione fissando al 1982 l'inizio del presunto reato che invece prima era indefinito

Continua il processo per concorso esterno in associazione mafiosa a carico dell'editore Mario Ciancio Sanfilippo. Dopo che la Cassazione ha annullato il proscioglimento disposto dal giudice Gaetana Bernabò Di Stefano che il 21 dicembre 2015 dispose il "luogo a non procedere" perché "il fatto non è previsto come reato". Il procedimento penale è riaperto e adesso si è nella fase dell'udienza preliminare a carico del noto editore. 

I pm Antonio Fanara e Agata Santonocito, hanno modificato il capo di imputazione fissando al 1982 l’inizio del presunto reato che invece prima era indefinito. Nel procedimento sono parti civili i fratelli del commissario Beppe Montana, assistiti dall’avvocato Goffredo D’Antona, e l’Ordine dei giornalisti di Sicilia rappresentato dall’avvocato Dario Pastore. L’imprenditore è assistito dagli avvocati Giulia Buongiorno e Carmelo Peluso. La prossima udienza è fissata per il 22 febbraio 2017. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento