Vaccarizzo, coltiva e spaccia cannabis ai domiciliari: arrestato

La droga, 650 grammi di marijuana già suddivisa in dosi e 10 piantine di cannabis indica, se immessa nel mercato avrebbe fruttato 6500 euro

I carabinieri della Playa coadiuvati dai colleghi della compagnia d’intervento operativo del XII battaglione sicilia Sicilia, hanno arrestato il catanese Gaetano Spanò, 22enne, già sottoposto agli domiciliari con braccialetto elettronico, per coltivazione, produzione, e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri pomeriggio i militari hanno svolto un accurato controllo di diversi individui sottoposti a vincoli restrittivi nella giurisdizione di Catania Playa. Durante l'operazione i carabinieri hanno effettuato una perquisizione domiciliare a Vaccarizzo nell’abitazione del 22enne trovando e sequestrando, a 650 grammi di marijuana già suddivisa in dosi, abilmente nascoste nell’ammezzato adibito a locale di sgombero,10 piante cannabis indica dell’altezza di oltre un metro, un bilancino elettronico di precisione e vario materiale utilizzato per confezionarla. 

La droga, già pronta allo smercio, se immessa nel mercato dello spaccio cittadino avrebbe fruttato circa 6500 euro, mentre la coltivazione delle 10 piante di stupefacente avrebbe garantito al 22enne una continua produzione di almeno un chilogrammo di cannabis indica al mese. L’arrestato, è stato associato nel carcere di piazza Lanza, come disposto dall’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento