A San Giovanni La Punta uno striscione contro Vendola: "I bambini non si comprano"

Uno striscione con tanto di croce celtica e la scritta 'Vendola sei un p***o i bambini non si comprano" è spuntato ieri a San Giovanni La Punta, a pochi passi da una scuola elementare

Uno striscione con tanto di croce celtica e la scritta 'Vendola sei un p***o i bambini non si comprano" è spuntato ieri a San Giovanni La Punta, nella centralissima via della Regione, a pochi passi dalla scuola elementare Giovanni Falcone. Sono in corso le indagini per individuare i respondabili del gesto, che ha destato polemiche anche per l'apposizione di una croce celtica accanto la maxiscritta.

"A prescindere dalle posizioni di ognuno su temi etici delicati come quello della gravidanza surrogata - commentano i portavoce di Sel Catania - l'episodio dell'apparizione di uno striscione fascista in via della Regione a San Giovanni La Punta è disgustoso e va denunciato con forza da tutte le forze politiche che si riconoscono nella comune identità antifascista".

"Chiediamo l'intervento della magistratura inquirente nell'identificazione degli autori del gesto che, lo ribadiamo, non è soltanto un vile attacco squadrista nei confronti delle scelte individuali di Nichi Vendola ma, piuttosto, l'isterica reazione di qualche sparuta realtà che non vuole accettare il diritto alla libertà di scelta arroccandosi dietro slogan vuoti e pericolosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento