Due denunciati per ricettazione e accesso abusivo a sistemi informatici

Controlli della polizia postale in un esercizio pubblico di via Di Prima gestito da un cittadino di nazionalità senegalese

Controlli della polizia postale in un esercizio pubblico di via Di Prima gestito da un cittadino di nazionalità senegalese. Al momento dell’ingresso, veniva identificato un altro cittadino di nazionalità ghanese che stava operando su un pc in postazione attiva. Da primi accertamenti risultava che lo stesso non era in regola con il permesso di soggiorno e di conseguenza in attesa dello svolgimento delle procedure amministrative relative alla sua posizione sul territorio italiano.

Inoltre dai controlli effettuati dal personale della polizia postale, emergeva che vi erano installati due software atti a modificare le autorizzazioni di accesso ad alcune marche di dispositivi mobili, tra cui la funzione di modificare il codice Imei di apparati telefonici mobili.

Alla luce di ciò, si procedeva ad una perquisizione dell’immobile ed al sequestro di 2 “case” per pc, di 58 telefoni cellulari, di 12 dispositivi tablet e di 10 pc notebook, tutti di varie marche ed occultati all’interno di un armadio in metallo trovato chiuso, della cui provenienza il titolare dell’esercizio non era in grado di dare alcuna spiegazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal controllo emergevano altresì illeciti di natura amministrativa contestati dalla Polizia Locale che pertanto provvedeva a disporre la chiusura immediata dell’attività commerciale. Per quanto sopra, i due soggetti stranieri, M.I. di senegalese di 59 anni, e P.A. ghanese di 36 anni, venivano accompagnati in Questura e denunciati in stato di libertà per i reati di ricettazione, accesso abusivo a sistema informatico e detenzione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento