Viabilità, Comitato Vulcania chiede più sicurezza e installazione dei semafori

La presidente Angela Cerri: “È un vero caos per le strade in questo periodo e in determinate fasce orarie il pericolo incombe su chi si accinge ad attraversare"

Il Comitato Cittadino Vulcania si fa portavoce delle proteste dei cittadini del quartiere Borgo-Sanzio, e non solo, contro le mancate risposte da parte dell’Amministrazione Comunale.

"Sono passati più di due anni dai vari comunicati stampa - spiega il Comitato - e istanze presentate in riferimento all’installazione urgente di semafori pedonali in Via Torino, Via R. Imbriani, Via G. Leopardi e Via R.S. Secondo. Ogni richiesta, ogni segnalazione, ogni comunicato stampa, ogni istanza è caduta nel vuoto. L'amministrazione è ancora latitante quando si tratta di risolvere il problema di un provvedimento viabilistico con interventi di adeguamento e installazione di nuovi semafori pedonali in via Torino/viale R. Sanzio (incrocio con piazza A Lincoln), Via R. Imbriani (incrocio con Via G. della Carvana/Via P. di Aci), Via G. Leopardi (incrocio con Via Metastasio/Piazza L. Ariosto), Via P.R. San Secondo (incrocio con Via G. Deledda) e Via Torino (incrocio con Via V. Brancati/Via Castorina)".

I cittadini così segnalano la necessità di porre fine al disagio dei pedoni e attraverso il Comitato intendono sollecitare la politica ad azioni concrete.

Interviene la presidente del Comitato, Angela Cerri, che ribadisce: “È un vero caos per le strade in questo periodo, nessuno rinuncia alla comoda auto e così in determinate fasce orarie il pericolo incombe su chi si accinge ad attraversare. Uscire di casa o fare semplicemente una passeggiata potrebbe risultare pericoloso. Finché si cammina sul marciapiede la situazione è sotto controllo ma se ti accingi ad attraversare la strada, qualche problema potrebbe sorgere. Anche se le strisce pedonali danno il diritto di precedenza, l’ansia che l’auto non si fermi è sempre dietro l’angolo. Non è un caso che talvolta si sente parlare di incidenti sugli attraversamenti pedonali a opera di pirati della strada che ignorano chi regolarmente intende raggiungere l’altro marciapiede".

Da qui l'esigenza di installare i semafori negli incroci più pericolosi e di migliorare la qualità delle strade.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento