A Marzo visite senologiche gratuite per tutte le donne

Le visite gratuite dell'edizione 2012 del Marzo in Rosa cominciano giorno 10 presso l'Associazione Femminile S. Agata in Cattedrale e continuano il 16 in tutta la provincia

Diventa itinerante e si rivolge anche alle cittadine extracomunitarie il “Marzo in rosa” di Agata Donna per le Donne,l’associazione senza scopo di lucro (onlus) guidata dal chirurgo senologo dott.ssa Sara Pettinato che dal 2006 è impegnata nella prevenzione del tumore al seno attraverso una capillare campagna di informazione fra le donne per ricordare l’importanza della diagnosi precoce da effettuare con una semplice e indolore ecografia.

L’edizione2012 del “Marzo in rosa” prevede infatti una serie di tappe sia in città che in provincia.

Le statistiche sono fin troppo evidenti spiega Sara Pettinato la Sicilia è una regione dove la frequenza dei tumori è ancora bassa rispetto al resto d’Italia ma dove, paradossalmente, si muore di più a causa della mancata prevenzione precoce. In particolare, in Sicilia la mortalità a causa del tumore al seno è del 15% superiore alla Lombardia. Non è un problema di cure, ma di ritardo di diagnosi perché nelle nostre donne è ancora limitata la cultura della prevenzione anche a causa di disinformazione, paura della diagnosi e diffuso senso del pudore. Recentissimi studi clinici ci confermano come sia necessario abbassare l’età del primo controllo al seno, che suggeriamo di fare periodicamente dai 20 anni in poi, per scongiurare casi di carcinoma avanzato. Non di rado, infatti, siamo dovuti intervenire chirurgicamente con ragazze che non avevano compiuto i 30 anni d’età, solo per una tardiva diagnosi. Per scongiurare interventi demolitivi e poter risolvere la patologia tumorale con la sola chirurgia mini vasiva radio immuno guidata, basta sottoporsi una volta l’anno a un’accurata visita ed eventuale ecografia che, in età matura, va integrata con la mammografia”.

Le visite cominciano il 10 marzo presso l’Associazione Femminile S. Agata in Cattedrale (in piazza S. Placido 2), referente la sig.ra. Tata De Caro (cell. 339.6502227). Qui, in collaborazione con il Governo Militare dell’Ordine dei Cavalieri di Malta – Presidente dott. Manlio Leonardi, le socie – ma anche loro familiari e amiche – potranno sottoporsi all’ecografia e alla visita gratuita.

Il 16 marzo si va in provincia. L’appuntamento è a Raddusa, dove nella sede della Guardia Medica la referente territoriale di Agata Donna per le Donne, dott.ssa Carmela Pagana, sarà a disposizione al mattino, dalle 9.30 alle 12.30.

Il 19 marzo si torna a Catania, nella sede della onlus, in via Asiago 12, dove la dott.ssa Pettinato – che è anche presidente dell’associazione – sarà a disposizione dalle 15.30 alle 19.00. Per ragioni organizzative, è meglio prenotarsi al nr.095.387177 (15.30-19.00) ed al n.340.5567865 (9.00 - 19.00).

Il 23 marzo, dalle 8.30 e fino alle 12.30 l’associazione Agata Donna per le Donne sarà al servizio delle cittadine extracomunitarie in via Crociferi 40, ospiterà per tutta la mattina l’ambulatorio. Anche qui occorre prenotare (referente sig.ra Angela Battista tel.338.4201369).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento