Wind Jet, chiesta la revoca dei domiciliari per Pulvirenti e Rantuccio: attesa decisione

Il Tribunale del Riesame di Catania si riunirà nei prossimi giorni. Per quanto riguarda invece la misura interdittiva che vieta l'esercizio della professione, la discussione è stata rimandata

Revoca degli arresti domiciliari e del sequestro patrimoniale personale. Questa la richiesta avanzata dagli avvocati di Antonino Puvirenti, ex presidente Wind Jet, e Stefano Rantuccio, ex amministratore delegato,  rispettivamente Giovanni Grasso e Fabio Lattanzi.

Dopo l'operazione denominata "Icaro", entrambi sono stati accusati di bancarotta fraudolenta nel crack della Wind Jet. La vicenda nasce, infatti, nell’agosto 2012, quando, a seguito del fallimento della trattativa per la cessione della Wind Jet all’Alitalia, la compagnia aerea siciliana, in forte crisi di liquidità, aveva sospeso le proprie attività.

Wind Jet, parabola discendente: dallo "stop ai voli" all'arresto di Pulvirenti

Il Tribunale del Riesame di Catania si riunirà nei prossimi giorni per decidere. Per quanto riguarda invece la misura interdittiva che vieta l'esercizio della professione, la discussione è stata rimandata e sarà presa in considerazione dal tribunale del Riesame in un secondo momento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento