Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Zona industriale, inchiesta rifiuti: fissata la data dell'udienza preliminare

Si terrà il 12 Maggio prossimo l'udienza preliminare sulla richiesta di rinvio a giudizio per 12 persone. I reati contestati sono traffico di rifiuti, false attestazioni, discarica non autorizzata, danno ambientale e gestione clandestina di rifiuti

Tonnellate di rifiuti sarebbero state smaltite nell'arco di due anni in un terreno di proprietà della Regione Siciliana, nella zona industriale di Catania. L'udienza preliminare sulla richiesta di rinvio a giudizio per 12 persone nell'ambito dell'inchiesta in questione si terrà il 12 Maggio.

Stando alle indagini della Procura di Catania in due anni, dal 2007 al 2009, nel terreno, che doveva essere utilizzato per attività zootecniche, sarebbero state smaltite circa 123 mila tonnellate di rifiuti in tutto.

Il Gup Giuliana Sammartino ha ammesso come parti civili anche il ministero dell'Ambiente, la Regione Siciliana e l'Ente di sviluppo agricolo. Il Giudice dell'udienza preliminare si è riservata di decidere su analoghe richieste avanzate da associazioni ambientaliste.

E' stata inoltre richiesta l'improcedibilità del processo dall'avvocato Attilio Floresta, in rappresentanza di alcuni degli imputati, perchè alcuni dei reati contestati non erano ancora in vigore negli anni oggetto dell'udienza. L'avvocato dello Stato ha chiesto inoltre di potere procedere per la responsabilità civile dei singoli imputati e non delle società.

L'accusa è rappresentata dal Pm Giuseppe Sturiale e i reati contestati sono traffico di rifiuti, false attestazioni, discarica non autorizzata, danno ambientale e gestione clandestina di rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona industriale, inchiesta rifiuti: fissata la data dell'udienza preliminare

CataniaToday è in caricamento