Zona industriale, sequestrata attività di compostaggio: denunciato il titolare

I controlli sono stati effettuati dagli ispettori della polizia ambientale, su segnalazione di alcuni cittadini. Il proprietario è stato denunciato per violazione dei sigilli

E’ stata sottoposta a sequestro, per violazione di diverse norme del D.d.g. n°1166/11 e per la realizzazione di un'area esterna adibita a discarica senza la prevista autorizzazione, una società privata di compostaggio sita nella zona industriale di Catania. Odori nauseabondi e una notevole presenza di mosche e insetti in via Agnelli erano stati rilevati e segnalati da diversi cittadini alla sezione ambientale della polizia municipale. Gli ispettori della polizia ambientale, insieme agli operatori dell'Arpa Sicilia sono prontamente intervenuti per ispezionare la zona indicata dalle segnalazioni, dove ha sede una società privata di compostaggio da cui provenivano i miasmi.

Gli esiti degli accertamenti condotti all'interno dell'attività hanno portato all'individuazione di una vasta area esterna al capannone di compostaggio dove era depositato un grosso quantitativo di rifiuti in fermentazione. Sulle scorie, la ditta non aveva applicato alcun accorgimento idoneo a contenere le emissioni malsane, inoltre l’attività ispettiva ha rilevato che, il percolato presente all'interno del capannone di circa 5.000 metri cubi, non poteva essere convogliato verso un idoneo sistema di raccolta perché le caditoie destinate allo scopo erano totalmente occluse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il sequestro, per violazione dei sigilli, è stato denunciato il responsabile della società: aveva infatti disposto la rimozione dei rifiuti presenti nello spazio sequestrato senza la necessaria autorizzazione dell'autorità giudiziaria. Posta sotto sequestro anche un'ulteriore area della stessa via di proprietà dell'Asi (Area di Sviluppo Industriale), dove erano stati depositati altri rifiuti provenienti dalla stessa società di compostaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento