Giarre: assunzioni di 54 precari e 11 nuovi agenti di polizia locale

Nel comune di Giarre è stato approvato il Piano triennale del Fabbisogno del personale. Quest'anno, il piano, ha degli importarti risvolti economici e occupazionali per il paese etneo

Forze dell'ordine a lavoro

Nel comune di Giarre è stato approvato il Piano triennale del Fabbisogno del personale. Quest’anno, il piano, ha degli importarti risvolti economici e occupazionali per il paese etneo: infatti, da un lato lo scorrimento della graduatoria del concorso di agenti di polizia locale realizzato lo scorso anno, si parla quindi di 11 nuove assunzioni; dall’altro lato la stabilizzazione del personale precario in forza all’Ente.

Per quanto riguarda i Vigili urbani, si è tenuto conto dei vuoti di organico evidenziati dal comandante del Corpo di Polizia municipale prevedendone parzialmente la copertura attraverso lo scorrimento della predetta graduatoria concorsuale implementando l’organico di ulteriori 11 unità. Si è deciso che una parte (n.4 agenti) sarà assunta entro ottobre 2011 e la rimanente parte (n.7 agenti) entro la fine dell’anno in corso.

Relativamente al personale precario è prevista la stabilizzazione, a 24 ore settimanali, dei 54 lavoratori titolari di contratto di diritto privato, prevedendo l’assunzione di n.4 unità nella categoria A e 50 unità nella categoria B1, previo superamento di apposita prova di idoneità. Anche per tali soggetti è prevista l’assunzione entro il corrente anno.

“Tutto ciò, già previsto nel bilancio di previsione 2011, già esitato dalla Giunta comunale, è stato reso possibile – afferma il sindaco Teresa Sodano - grazie ai risultati di efficienza e virtuosità finanziaria che l’Ente ha raggiunto nell’anno 2010 e sta perseguendo nell’anno in corso. Si tratta di uno straordinario risultato politico nell’attività svolta in questi anni, in un periodo in cui si parla sempre più di licenziamenti, mobilità e drastiche riduzioni di personale nel pubblico e nel privato. Un impegno assunto sin dall’inizio della mia prima amministrazione durante la quale, grazie ad un proficuo lavoro, sono state create le premesse per giungere a questo importante risultato. In un momento di grave crisi globale, siamo riusciti a dare la certezza del posto di lavoro a 54 persone, dopo circa 20 anni di precariato svolto presso il nostro Comune".

La verifica della fattibilità di tali procedure– soggiunge l’assessore al Bilancio, Leo Cantarella -è stata svolta per lungo tempo con supporto legale per verificare la possibilità di intraprendere i percorsi scelti dall’ente nonché di verificare la correttezza procedurale degli iter amministrativi che saranno posti in essere. Un plauso lo rivolgo allo staff tecnico contabile con a capo il dirigente finanziario Letterio Lipari che ha egregiamente condotto le procedure per la stabilizzazione dei precari, unitamente alla Commissione consiliare competente. Venerdì prossimo è stato richiesto da parte di una organizzazione sindacale un incontro cui prenderanno parte i precari in forza al Comune e l’Amministrazione comunale”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento