menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetti Pisu: in arrivo tre milioni di euro dalla comunità Europea

Il Comune dovrà entro settembre bandire le gare per l'affidamento dei servizi o si rischia di perdere i fondi europei. I progetti rientrano nell'ambito del Piano Integrato di Sviluppo Urbano (Pisu)

L’Europa erogherà 3 milioni di euro alla città di Catania che serviranno, nell’ambito del Piano Integrato di Sviluppo Urbano (Pisu), ad avviare quattro progetti per attivare linee d’intervento su servizi sociali, sostegno alla riorganizzazione della macchina amministrativa, trasporto urbano sostenibile, mobilità e tutela dell’ambiente urbano ed energia, per orientare in modo sostenibile lo sviluppo cittadino e territoriale e la coesione sociale

SCADENZE - Il Comune dovrà entro settembre bandire le gare per l’affidamento dei servizi o si rischia di perdere i fondi europei. La Regione ha fissato, scadenze brevi per le gare di appalto al fine di evitare che scattino i termini per la restituzione delle somme alla Comunità Europea.

I PROGETTI – Il Piano Integrato di Sviluppo Urbano (Pisu) Pisu prevede la creazione di un Polo educativo nel quartiere Librino,  del progetto Città Policentrica  che mira a riorganizzare la rete dei Centri Territoriali Comunali perché diventino una vera e propria rete fisica e virtuale di servizi alla famiglia. Servizi Sociali on line, un piano che punta ad un sistema di cartelle sociali informatizzate con la gestione quindi anagrafica delle famiglie e del piano di interventi a loro favore con un database in grado di dialogare con altri uffici comunali e istituzioni esterne. Infine il progetto Scuola e famiglie online introduce degli strumenti semplificativi del dialogo tra scuola e famiglia che portano ad una migliore erogazione dei servizi e al contrasto più efficace della dispersione scolastica.

Il progetto Polo Educativo Catania-Librino prevede la maggiore spese (1.440.000,00 euro) seguito dal progetto Città Policentrica (1.030.000,00 euro). Per Scuole-famiglie on-line l'Unione Europea ha stanziato 300.350,00 euro, mentre per i Servizi Sociali on line ci sono 135.750,00. Oltre 90 mila euro sono per assegni di maternità e quasi 50 mila per la gestione degli avvisi di emergenza da parte della protezione civile.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Salvini a Catania, caso Gregoretti: prossima udienza il 10 aprile

  • Politica

    Aeroporto, Sac: "Con Comune e Amt in sinergia per l'intermodalità"

  • Politica

    L'assessore comunale Alessandro Porto passa alla Lega

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento