Apre Vecchia Dogana, Gambero Rosso tra le novità da non perdere

Inaugurata alla presenza delle Autorità locali e regionali, Vecchia Dogana, la più grande officina di sapori ai piedi dell'Etna che darà lavoro a ben 280 persone

Inaugurata oggi, alla presenza delle Autorità locali e regionali, Vecchia Dogana, la più grande officina di sapori ai piedi dell’Etna che darà lavoro a ben 280 persone.

Intervenuti  per il taglio del nastro, il Governatore della Sicilia Raffaele Lombardo, il Presidente della Provincia di Catania Giuseppe Castiglione e il Sindaco Raffaele Stancanelli. Atteso, anche, Gianni Alemmano, Sindaco di Roma, ma per impegni istituzionali non è stato presente.

Vecchia Dogana, sorge in un imponente stabile storico di fine ‘800 riqualificato dopo un’opera di recupero costata bene 15 milioni di euro. Il centro polifunzionale è una fabbrica di eventi specializzata nel food &beverage , nata dalla scommessa di un consorzio di privati che ha deciso di puntare sull’eccellenza enogastronomica.

Tra le novità più interessanti sicuramente la presenza di Gambero Rosso, che dopo Roma e Napoli, ha scelto di approdare a Catania con la Città del Gusto e i suoi migliori chef per regalare emozioni e nozioni culinarie. Sono, infatti previsti nel locale corsi di cucina e master hi-level, seminari sul mangiar sano, incontri e degustazioni sul vino.
La formazione dentro questa struttura sarà a due livelli – afferma Carlo Ottaviano, Direttore Esecutivo di Gambero Rossouna formazione professionale, quindi, corsi che dureranno almeno tre mesi per persone che vogliono intraprendere l’attività lavorativa nel settore della ristorazione o nel settore del vino. Invece, la sera , come avviene a Roma e a Napoli, faremo corsi amatoriali divertentissimi. Chi viene a fare un corso da noi di una serata – continua Ottaviano – torna sempre,  le persone si divertono tantissimo . La gente invece di andare a cena , viene da noi impara a cucinare qualche piatto, impara ad organizzare una grande cena a casa, si mangia insieme e si porta a casa un contributo di esperienza”.

Su 10 mila metri quadrati divisi in tre piani, Vecchia Dogana è anche la nuova stazione marittima dei crocieristi in arrivo nel capoluogo Etneo, grazie al supporto di un apposito ufficio di accoglienza e informazione turistica della Provincia di Catania. Il turismo proveniente dalle crociere è in netto aumento, sono, infatti, stimati per il 2012 un passaggio di 400mila crocieristi.

Soddisfatto il presidente della Provincia di Catania, Giuseppe Castiglione, che ha inaugurato l’info-point dove sarà divulgato ai visitatori materiale promozionale sulle peculiarità paesaggistiche, storiche e artistiche del nostro territorio. “La scelta non è casuale,  la posizione ideale funge da primo contatto con l’utenza che transita verso la città. Una sorta di “finestra” su Catania, un punto di partenza e di raccordo per organizzare il proprio soggiorno”.

Per il sindaco Raffaele StancanelliLa rinascita Di Vecchia Dogana è un fatto positivo, questo è un luogo importante per la città è il primo biglietto da visita per le centinaia e migliaia di turisti che ogni anno si fermano a Catania tramite le Crociere. E’ un grosso risultato per tutti i noi”.

La Regione guarda con interesse agli imprenditori che scommettono sulla propria terra - ha dichiarato il Presidente delle Regione Sicilia, Raffaele Lombardodurante gli anni di attività di questo governo, abbiamo dimostrato di essere pronti a dialogare con loro, così come con chiunque porti sviluppo e valore aggiunto in Sicilia. Per questo motivo, non posso che complimentarmi con gli attori, istituzionali e privati, che hanno ideato e portato a realizzazione questa interessante e inedita iniziativa”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento