Baraccopoli in piazza della Repubblica: arriva l'ordinanza di sgombero

Iannitti replica: "Case e dignità per chi è più vulnerabile. No all'utilizzo della forza contro i senzatetto"

E' stata emessa ieri un'ordinanza del sindaco che dispone lo sgombero del terreno compreso tra piazza della Repubblica, piazza Grenoble e via Teocrito. Come recita il testo dell'atto vergato dal primo cittadino è stata rilevata "una crescente occupazione di suolo pubblico e privato, nonché oggetto di diverse segnalazioni cittadine": Ad essere occupati sono delle porzioni di terreno con materassi, tende da campeggio e due baracche di fortuna. Diverse le segnalazioni dei residenti sul caso sia per le condizioni igieniche e sanitarie sia per schiamazzi notturni.

Così l'ordinanza ha disposto "l’immediato sgombero coatto di persone e cose, al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza sociale, igiene e salute pubblica nel luogo in questione che presenta notevoli rischi per gli occupanti abusivi, per i residenti della zona e per i passanti, atteso che il medesimo luogo non è dotato di alcun servizio né, tantomeno, sono rispettate al suo interno le norme di igiene vigenti". E' arrivato il commento di Matteo Iannitti, di Catania Bene Comune, che ha chiesto di evitare l'uso della forza e un intervento dei servizi sociali.

"Si tratta di un terreno dove da mesi dormono decine di senzatetto in alloggi di fortuna - dice Iannitti -. Persone che purtroppo non hanno alcuna alternativa a dormire in strada. Persone estremamente vulnerabili che hanno bisogno di assistenza sociale e sanitaria. Le situazioni di estremo disagio sociale non possono essere trasformate in questioni di ordine pubblico. Le condizioni fatiscenti delle abitazioni di fortuna e le precarissime condizioni igieniche obbligano il Comune e le altre istituzioni a intervenire attraverso soluzioni assistenziali adeguate. In piazza della Repubblica vanno inviati funzionari del Comune, personale sanitario e assistenti sociali, non poliziotti in antisommossa. Dal degrado non va liberato un inutile terreno privato abbandonato e desolato da decenni, dalla miseria vanno liberate le persone consegnando loro valide alternative abitative e percorsi individuali di integrazione e supporto psicologico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così Iannitti ha chiesto al sindaco, al prefetto e al questore di sospendere l'iter di sgombero dell'area di piazza della Repubblica e di "intervenire attraverso i servizi sociali al fine di trovare soluzioni abitative degne per i senzatetto. Sarebbe gravissimo e inaccettabile l'utilizzo della forza contro i senzatetto e contro persone in condizioni di estrema fragilità sociale e psicologica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento