Mozione di Catania 2.0 per abbattere la Tari dei locali “plastic free”

La proposta dei consiglieri comunali per incentivare buone pratiche ecologiche

I consiglieri del gruppo di Catania 2.0 Giuseppe Gelsomino, Francesca Ricotta e Mario Tomasello hanno proposto un incentivo per quei locali che decidono di abbandonare la plastica monouso attraverso una riduzione della tari del 30%.

I consiglieri, attraverso una mozione che contiene i dettagli della proposta,hanno sottolineano il pesante impatto in termini ambientali della plastica. La produzione di fibre plastiche è cresciuta dai 2 milioni di tonnellate del 1950 ai 380 del 2015 e gli oggetti in plastica sono quelli più a lunga conservazione e che si degradano completamente solo in centinaia di anni.

Recentemente sia la commissione europea sia il ministro dell'Ambiente Sergio Costa hanno spinto per l'abbandono della plastica così gli esponenti di Catania 2.0 hanno proposto l'abbattimento della tassa sui rifiuti per le attività commerciali che bandiscono oggetti monouso e per dare un input all'economia cittadina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento