"Spazzamento in città disastroso. Dove sono le penali alla ditta?", l'attacco di Bonaccorsi (M5S)

Il consigliere comunale, con una interrogazione, chiede all'amministrazione le ragioni della sporcizia in città e delle sue arterie e il numero di penali elevate all'azienda

Una interrogazione per fare il punto sullo spazzamento in città. L'ha inviata all'amministrazione il consigliere Graziano Bonaccorsi, del Movimento Cinque Stelle, che incalza la giunta sulla sporcizia di molte arterie cittadine dovuta al mancato spazzamento.

Inoltre Bonaccorsi chiede se siano state elevate delle penali all'azienda e a quanto ammontano. "La situazione del decoro in città - spiega il consigliere - è ai minimi storici e lo spazzamento delle strade è gravemente insufficiente. Visto che si tratta di servizi che i cittadini pagano, adesso con una Tari alle stelle, servono controlli stringenti sull'azienda tenuta a effettuare il servizio. Un servizio che non sembra essere svolto a regola d'arte visti i risultati".

Il consigliere, dalla consultazione di alcune note del dec - il responsabile della corretta esecuzione del contratto -, ha fatto emergere come non via sia stata sino ad ora "la disponibilità degli organi superiori a prendere i dovuti provvedimenti, sia pur di facilissima applicazione, per indurre la ditta ad opeare con i mezzi e le modalità appropriate per assicurare una buona qualità del servizio".

Dopo aver sollevato il caso della riscossione dei tributi affidata ad una azienda esterna Bonaccorsi conclude: "Paghiamo una Tari altissima, l'evasione rimane alle stelle con la riscossione affidata in maniera opaca a una ditta esterna sulla quale abbiamo chiesto chiarimenti, il servizio di igiene urbana è pessimo e il dissesto sta aggravando tutti i servizi. Non ci sono più parole per descrivere la situazione attuale".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni Europee, i risultati a Catania: M5s primo partito, segue la Lega

  • Cronaca

    La polizia postale contro la criminalità online, La Bella: "Prima di ogni 'click' usiamo la testa"

  • Cronaca

    Vigili del fuoco, delegazione giapponese in visita al centro formazione

  • Politica

    Revisori "a gamba tesa" sull'amministrazione: una nota evidenzia "irregolarità"

I più letti della settimana

  • Borgo, scende in strada e si dà fuoco: è in gravi condizioni

  • Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Auto sospetta al viale Vittorio Veneto, intervento degli artificieri: allarme rientrato

  • Estorsione ai danni dei dipendenti: arriva interdizione titolare del distributore "Esso"

  • Elezioni europee: come si vota, le liste e i candidati

  • Evade dai domiciliari dopo un litigio con la moglie: "Meglio il carcere"

Torna su
CataniaToday è in caricamento