menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi-sequestro, 3 milioni di giocattoli "Made in China" contraffatti

Tantissimi articoli, tra cui anche materiale elettrico e bigiotteria, sono finiti nel mirino della guardia di finanza. Il guadagno, con la vendita dei prodotti, avrebbe fruttato intorno ai 600.000 Euro

Sono 3 milioni e mezzo gli articoli fra giocattoli, materiale elettrico e bigiotteria con marchi contraffatti o privi della marcatura CE sequestrati dalla guardia di finanza. Tantissimi giocattoli "Made in China", ma a rischio perché non costruiti secondo le normative europee e destinati principalmente a bambini di età inferiore ai dieci anni. 

Denunciate in tutto due persone per i reati di contraffazione e ricettazione. Il guadagno, frutto della vendita dei prodotti, avrebbe fruttato intorno ai 600.000 Euro.

Pericolose imitazioni di "Pinocchio", "Dragon Ball", "Kung Fu Panda", macchinette in plastica, prodotti cosmetici per bambini composti da materiali non sicuri e certificati. Una vastissima gamma di oggetti riproducenti marchi quali "Toshiba", "Samsung", "Apple", ma anche pistole "giocattolo" ed apparecchiature elettroniche non certificate vendute mediamente a 5 euro ad articolo.

Scoperti due punti vendita gestiti da cittadini cinesi, siti a Catania e Misterbianco, dove venivano posti in vendita numerosi articoli con il marchio abilmente contraffatto. Dalle ulteriori e approfondite indagini è stato possibile risalire al canale di approvvigionamento ed in particolare sono stati individuati ulteriori tre depositi utilizzati per lo stoccaggio della merce.

All’interno di questi ultimi magazzini si trovavano tutte le merci non a norma che periodicamente, attraverso piccoli mezzi di trasporto, venivano smistati presso i punti vendita.

   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Padel mania: benefici e controindicazioni

Ristrutturare

Muro portante - Come abbatterlo in sicurezza

Sicurezza

Cucina senza cattivi odori? I rimedi naturali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento