Mercoledì, 17 Luglio 2024
Catania / Via Umberto / Via Antonino di Sangiuliano

Chiusura via Sangiuliano, monta la protesta dei ristoratori

Il Comune, ha stabilito di chiudere la zona per il rispetto e il mantenimento dell’ordine pubblico nel centro storico, cuore della movida nei fine settimana

La chiusura di via Sangiuliano assunta dal Comune di Catania potrebbe provocare dei disagi ai ristoratori della zona. Da oggi, sabato 26 novembre, per contribuire al rispetto e al mantenimento dell’ordine pubblico nel centro storico l’amministrazione comunale ha disposto un allargamento dell’area pedonale a un tratto di via Sangiuliano e strade limitrofe. La misura si ripeterà anche il 3 e il 10 dicembre 2022. È stato istituito il divieto di transito dalle 21:00 e fino alle 04:00 del giorno successivo per tutti i veicoli, eccetto i residenti e i disabili muniti di contrassegno, in via Sangiuliano in entrambi i sensi di marcia, da via Alessandro Manzoni a via Monsignor Ventimiglia e in via delle Finanze. In atto anche il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati dalle 17:00 e fino alle 04:00 del giorno successivo per tutti i veicoli, salvo i residenti e i disabili muniti di contrassegno, da via Sangiuliano e piazza Manganelli a via Monsignor Ventimiglia e in via Coppola, da via Sangiuliano a via Giovanni Di Prima. 

A lanciare l'allarme Toni Ruberto, presidente regionale dei ristoratori della Cna, che ha spiegato i problemi conseguenti a questa decisione. “A chi serve la chiusura di via Sangiuliano? In una Catania ormai largamente fuori controllo - dice - con una microcriminalità sempre più virulenta, il provvedimento di chiusura per le sere di tre sabati consecutivi da oggi al 10 dicembre prossimo, proprio nel cuore della celebre movida, suscita non poche perplessità e proteste. Quella di via Sangiuliano è una chiusura che può tendenzialmente mutare le abitudini dei catanesi, spostando altrove il flusso tradizionale dei clienti dei moltissimi locali del centro storico. Inoltre, a Catania si è già sotto le feste e il danno per gli esercenti è certo amplificato. La sperimentazione, che speriamo fortemente le autorità non abbiamo intenzione di prolungare, anche se temiamo il contrario, è già stata vissuta in via Umberto la scorsa estate - chiosa Ruberto - con esiti drammatici per il commercio e l’artigianato dell’area”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura via Sangiuliano, monta la protesta dei ristoratori
CataniaToday è in caricamento