Cronaca

Cisl, studenti disabili in aumento e tagli ai docenti di sostegno

I sindacati scolastici catanesi gridano all'allarme sociale. La causa è da ricercare nei tagli al sistema scolastico e aumento dei disabili

I sindacati scolastici catanesi gridano all’allarme sociale. La causa è da ricercare nei tagli al sistema scolastico, a seguito della riforma ministeriale (legge Gelmini 133/08) e della Manovra economica DL78. In particolare, un' indagine della CISL Scuola di Catania, ha tirato le seguenti somme: nel quinquennio che va dal 2006/2007 al 2011/2012, 281 sono state le classi cancellate e ben 1.431 i docenti (di cui 380 di sostegno) "tagliati". L'allarme, pertanto, riguarda gli studenti disabili che, nonostante i tagli alla scuola, continuano a crescere di numero con un aumento pari a 43 unità. Per l’anno a venire, quindi, gli studenti disabili nelle scuole catanesi saranno circa 2.025. Lo scenario futuro vedrà classi sovraffollate con, in media, 27 alunni e 3 disabili, i quali necessiteranno di cure e attenzioni particolari.

Si aggiunga, inoltre, la notizia della drastica riduzione del Fondo Nazionale Politiche Sociali, il cui stanziamento per le regioni è stato dimezzato dai 380milioni e 223 mila euro del 2010 ai 176milioni di euro di quest’anno. Anche questa volta, così come sottolineato dalla CISL Sicilia, a trovarsi in maggiore difficoltà saranno le fasce più deboli, per le quali i livelli minimi di assistenza saranno difficilmente mantenibili.

Dai sindacati scolastici, i tagli sono interpretati come dei veri e propri “atti discriminatori” lesivi dell’art. 3 della Costituzione secondo cui “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale(…) è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che (…)impediscono il pieno sviluppo della persona umana “. E non solo. Le disposizioni prese in materia scolastica, risultano essere in controtendenza rispetto alla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, nella quale si legge che  “Gli Stati garantiranno la parità di accesso all’istruzione primaria e secondaria, alla formazione professionale, la formazione degli adulti e la formazione continua… Agli allievi che lo richiedono deve essere fornito un sostegno educativo”.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl, studenti disabili in aumento e tagli ai docenti di sostegno

CataniaToday è in caricamento