rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Bollette alle stelle, l'allarme dell'associazione Codici: "Aumenti rischiano di consegnare famiglie all'usura"

L'allerta lanciata dal segretario regionale dell’associazione CODICI SICILIA – Centro per i Diritti del Cittadino Manfredi Zammataro in occasione dell’audizione delle associazioni antiracket e antiusura organizzata dalla Commissione Regionale Antimafia

Secondo il segretario regionale Zammataro il caro energia quantificato da ARERA in un aumento del 131% dei costi per famiglia per quanto concerne l’energia elettrica ,insieme alla chiusura dei rubinetti dei finanziamenti da parte delle banche, rischia di far sovraindebitare migliaia di famiglie e imprese siciliane consegnandole nella morsa dell’usura e quindi della criminalità organizzata “la pandemia ha messo in mostra le tante fragilità del sistema economico siciliano. La situazione, non di certo rosea, è stata aggravata pesantemente dal Covid che ha fatto affiorare diversi aspetti critici dell’economia siciliana sui quali occorre ragionare e intervenire. Mi riferisco , tra i tanti aspetti, all’emergenza sovraindebitamento come anticamera dell’usura”.

"Oggi purtroppo – prosegue Zammataro - sempre più famiglie e sempre più imprese sono segnalate alla centrale rischi a causa dell’impossibilità di far fronte all’esposizione debitoria causata dalla pandemia. Tutto questo,  comporta una vera e propria “morte sociale” in quanto la segnalazione alla centrale rischi causa per le vittime l’ impossibilità di accedere al credito legale e quindi, in mancanza di supporti sociali e familiari, il possibile ricorso agli strozzini, come unica via  possibile”.?“Le nostre delegazioni territoriali registrano un preoccupante aumento di cittadini  e imprese che si rivolgono all’associazione a causa dell’imponente esposizione debitoria causata dalla pandemia. Per non parlare dell’impennata degli immobili finiti all’asta, abitazioni e locali  aziendali".

"Secondo uno studio del Centro Studi Sogeea, nel secondo semestre del 2020 si è avuto un incremento spaventoso in Sicilia di beni immobili all’asta, abitazioni, hotel e strutture ricettive ,con una maggiorazione del 250%".

Così Codici chiede "alla luce di questo trend negativo occorrono da un lato interventi celeri da parte del Governo per calmierare i costi delle utente di energia e gas e dall’altro occorre informare i cittadini delle opportunità previste dalla legge numero 3 del 2012  nota come legge “antisuicidi” che si conferma essere un valido strumento per poter uscire dalla morsa del sovraindebitamento seppur ancora migliorabile".

"E’ evidente infatti – conclude Zammataro- che più gente riusciremo a far  uscire legalmente, dal sovraindebitamento più gente potrà essere salvata dai tentacoli del crimine. Per queste ragioni occorre certamente investire in prevenzione, formazione, conoscenza dei benefici riconosciuti alle vittime e sensibilizzazione alla denuncia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette alle stelle, l'allarme dell'associazione Codici: "Aumenti rischiano di consegnare famiglie all'usura"

CataniaToday è in caricamento