Crisi Amt, Faisa e Fast: "La mancanza di liquidità è preoccupante"

"L'azienda partecipata del comune di Catania vanta nei confronti dell'amministrazione 50 milioni di euro, sommati tra il 2015 e il 2016" scrivono i sindacati indipendenti in una nota e annunciano un sit-in di protesta davanti la sede dell'Amt nella giornata di sciopero del 19 settembre

"L'Amt sta vivendo un'allarmante crisi di liquidità. La partecipata del Comune vanta nei confronti dell'amministrazione 50 milioni di euro sommatesi tra il 2015 e il 2016". Scrivono così in una nota ufficiale Faisa-Fast confermando la necessità di scioperare, per 24 ore, giorno 19 settembre, annunciando che, nella stessa giornata davanti alla sede dell'azienda municipale trasporti si svolgerà un sit-in di protesta, dalle 11 alle 13.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre in città la carenza di un servizio affidabile e puntuale diventa sempre più evidente, il numero di vetture in circolazione si riduce e i disagi per i cittadini si moltiplicano i sindacati indipendenti ribadiscono le motivazioni dello sciopero che trovano la sintesi: " nelle condizioni economico-finanziarie dell’azienda,- scrivono Faisa e Fast- nei disservizi giornalieri con la riduzione dei mezzi in strada dopo l’entrata in vigore dell’inizio scolastico, i continui guasti, il mancato confronto sull’organizzazione del lavoro con particolare riferimento alla flessibilità sull’orario di lavoro incluse nell’ordine di servizio n° 38 del quale ne chiediamo la revoca immediata, le trattenute da parte dell’azienda di quote parti delle retribuzioni del personale destinate per volontà degli stessi lavoratori e non versate a soggetti terzi, per causa della quali, stanno subendo richiami per ‘mancato pagamento’ come ad esempio la cessione del quinto, per non parlare poi, dei mancati versamenti al Fondo di previdenza complementare 'Priamo', 'Tfr' e contributi Inps".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento