Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Carabinieri vanno a verificare eventuale furto di luce e scovano la droga

Un controllo di routine per verificare allacci abusivi ha permesso ai militari di arrestare un 66enne che aveva in caso diversi grammi di stupefacenti

E' stato arrestato un 66enne di Santa Maria di Licodia con l'accusa di detenzione di stupefacenti. I carabinieri stavano effettuando un servizio di controllo di routine per contrastare il purtroppo diffuso fenomeno degli allacci elettrici abusivi alla rete pubblica, con il supporto di personale della Enel Distribuzione, e si sono recati presso l’abitazione dell’uomo, lungo la strada Mendolito Sottana, che all’esame dei dati forniti dal gestore evidenziava possibili anomalie di consumo.

L'uomo, sin da subito, ha mostrato una certa perplessità alle richieste dei militari circa il controllo tecnico del suo impianto ma comunque, se pur dopo un lungo tergiversare, ha lasciato effettuare le verifiche che non hanno riscontrato alcuna anomalia, ma lo strano comportamento manifestato dall’uomo li ha indotti ad effettuare un sopralluogo all’interno dell’intera abitazione. La strana “sensazione” dei militari ha però ben presto avuta una sua motivazione perché,
posto su un tavolino, hanno trovato un barattolo contenente 14 grammi di marijuana e pertanto, prima che continuassero la ricerca, l’uomo ha spontaneamente loro consegnato una busta, nascosta all’interno di un annaffiatoio, contenente altri 85 grammi della stessa sostanza stupefacente mentre i carabinieri, nell’orto, hanno trovato anche due piantine di canapa indiana poste nei vasi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri vanno a verificare eventuale furto di luce e scovano la droga

CataniaToday è in caricamento