Riforniva di droga i consumatori ramacchesi: arrestato

I carabinieri della stazione di Ramacca, con l'aiuto dei colleghi dello squadrone Eliportato “Cacciatori di Sicilia”, hanno arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio il 38enne Vincenzo Sirna

I carabinieri della stazione di Ramacca, con l'aiuto dei colleghi dello squadrone Eliportato “Cacciatori di Sicilia”, hanno arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio il 38enne Vincenzo Sirna, del posto. I militari avevano acquisito elementi informativi che descrivevano l’uomo come rifornitore di sostanze stupefacenti dei consumatori ramacchesi, quindi, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare per verificare quelle che, fino a quel momento, erano soltanto supposizioni. Presentatisi pertanto nella mattinata di ieri nella sua abitazione di via Garibaldi, lo hanno informato del motivo della loro presenza così Sirna, visibilmente scoraggiato per la presenza in forze dei militari, per alleviare nei limiti del possibile il peso delle proprie responsabilità di fronte alla Legge si dirigeva volontariamente nella propria stanza da letto dove, dall’interno dell’armadio, prelevava una busta che, poi, consegnava ai militari. All’interno di essa erano contenuti 35 grammi di cocaina, 5 di marijuana, 4 bilancini di precisione nonché il materiale necessario per il confezionamento delle singole dosi per la vendita al minuto. L’arrestato è stato così associato al carcere di Caltagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento