Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Etna, enorme nube eruttiva di nove chilometri: "pioggia" di cenere anche su Taormina

E' quanto emerge da sopralluoghi eseguiti da personale dell'Ingv che hanno osservato anche la caduta di 'bombe' di materiale lavico di grandi dimensioni sul fianco meridionale del cratere Bocca Nuova

Enorme nube eruttiva di nove chilomentri: E' quanto emerge dalle rilevazioni dell'Ingv: la nube è emessa dal cratere di sud est dell'Etna e si sta dirigento in direzione nord est, con una caduta di cenere rilevata anche a Taormina. Gli esperti dell'Ingv hanno osservato anche la caduta di "bombe" di materiale lavico di grandi dimensioni sul fianco meridionale del cratere Bocca Nuova, in una zona desertica e sommitale del vulcano. L'aeroporto resta comunque operativo.

La fontana di lava dal cratere di sud est è cessata intorno alle 12.30. Ciò non ha impedito l'abbondante ricaduta di cenere lapilli e cenere (spessore maggiore di 1 cm) in contrada Rocca Campana. Si hanno notizie di ricaduta di cenere vulcanica e lapilli a Rifugio Citelli e Presa. Permane una debole attività stromboliana al cratere di sud est. Inoltre rimane alimentata la colata lavica nel settore di sud est. Per quanto riguarda l'ampiezza media del tremore vulcanico, dopo aver raggiunto il valore massimo alle ore 12, ha subito un decremento ma si mantiene attualmente ancora su valori alti. Contestualmente anche l'attività infrasonica ha subito un decremento sia nel numero di eventi che nella loro ampiezza. Le deformazioni associate all'episodio parossistico hanno raggiunto un massimo alle ore 12:30 , con una deformazione massima di circa 2 microradianti registrata su ambedue le componenti della stazione clinometrica  di Cratere del Piano. Attualmente non si registrano variazioni significative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etna, enorme nube eruttiva di nove chilometri: "pioggia" di cenere anche su Taormina

CataniaToday è in caricamento