Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Ognina / Via Porto Ulisse

Emergenza furti al Porto: autotrasportatori scrivono al Prefetto

La Federazione autotrasportatori italiani di Sicilia scrive al prefetto di Catania per chiedere la convocazione di un tavolo tra tutti gli operatori che operano nel Porto del capoluogo etneo per fronteggiare l'emergenza furti

La sezione regionale della Federazione autotrasportatori italiani scrive al prefetto di Catania per chiedere la convocazione di un tavolo tra tutti gli operatori che operano nel Porto del capoluogo etneo e le istituzioni interessate per fronteggiare l'emergenza furti nello scalo.

"Gli autotrasportatori siciliani sono molto preoccupati per il vertiginoso aumento di tali episodi-si legge nella missiva della Fai.-Questi furti danneggiano gravemente le aziende minando i rispettivi rapporti con le compagnie assicurative che, in molti casi, decidono, per non corrispondere le indennita', di rescindere le polizze. Ancora oggi -conclude l'associazione di categoria- nonostante i nostri pressanti e accorati appelli alle forze dell'ordine e alle autorita' competenti, abbiamo potuto piu' volte verificare l'assenza di controlli ai varchi di ingresso e di uscita dello scalo. I semirimorchi prelevati dai piazzali portuali non sono soggetti ad alcuna verifica prima di lasciare il porto. E' una situazione incresciosa che va affrontata e risolta perche' preoccupa anche il mondo industriale siciliano e non".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza furti al Porto: autotrasportatori scrivono al Prefetto

CataniaToday è in caricamento