rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Sui cieli dell'Ucraina il drone Global Hawk partito da Sigonella

"Siamo molto preoccupati per la situazione in Ucraina. Spero non si arrivi mai all’uso di Sigonella come base militare attiva", ha detto Rosario Lo Faro, sindaco di Lentini, su cui ricade parte dell’aeroporto militare dell’Aeronautica Militare Italiana di Sigonella

L'unico velivolo visibile nel cielo del teatro militare ucraino è, al momento, un drone Global Hawk partito la notte scorsa da Sigonella, come riporta Agi.

I tracciati presenti su Flightradar non indicano altri voli. Il drone, un Northrop Grumman Rq-4B indicato con il nome Forte 12, è adesso sul Mar Nero, dopo aver monitorato a lungo la zona a sud di Kharkiv.

Un altro drone, anche questo partito dalla base militare in Sicilia, secondo quanto afferma il sito Italmilradar, potrebbe essere presente in quello spazio ma non è tracciabile. Dalla base è partito nella notte verso l'Ucraina un terzo drone.

"Siamo molto preoccupati per la situazione in Ucraina. Spero non si arrivi mai all’uso di Sigonella come base militare attiva", ha detto Rosario Lo Faro, sindaco di Lentini, su cui ricade parte dell’aeroporto militare dell’Aeronautica Militare Italiana di Sigonella.

L’aeroporto di Sigonella è sede del 41º Stormo AntiSom, l'11º Reparto manutenzione velivoli ed il 61º Gruppo Volo. "In passato - dice il sindaco Lo Faro  - abbiamo già vissuto momenti del genere. Situazioni che hanno coinvolto anche il nostro territorio. Certo, non siamo indifferenti per come si stanno evolvendo le cose nella guerra in Ucraina". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sui cieli dell'Ucraina il drone Global Hawk partito da Sigonella

CataniaToday è in caricamento