Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Catania in un inferno di fuoco: case evacuate, un lido distrutto e tanta paura

Famiglie che hanno tentato di difendere le loro abitazioni aggredite dalle fiamme usando l'acqua di casa. Persone costrette a lasciare le abitazioni invase dalle fiamme. Soccorritori stremati. Il famoso stabilimento balneare Le Capannine del lungomare della Plaia, completamente distrutto dalle fiamme

Una lunga giornata, quella di ieri, che speriamo non si ripeta anche oggi viste le calde temperature previste. Numerosi gli incendi alimentati dal soffocante vento africano. La zona maggiormente colpita è stata quella nel rione Fossa Creta dove diverse famiglie sono state costrette a lasciare le loro case. Nella zona si è alzata un'intesa nube di fumo. Chiuso al traffico l'asse dei servizi e bloccato l'accesso anche ad alcune strade. Un rogo ha distrutto lo stabilimento balneare Le Capannine del lungomare della Plaia. Sui diversi fronti sono stati impegnati numerosi vigili del fuoco. Rinforzi arrivati a Catania anche da altri comandi principali della Sicilia.

Allo stato attuale, rendono noto i vigili del fuoco, ci sono ancora focolai attivi in fase di messa in sicurezza sempre nella zona dei villaggi, da San Francesco La Rena a Vaccarizzo. Altri interventi in atto nella zona industriale e ad Adrano. Inoltre, i vigili del fuoco, precisano che ci sono 170 interventi in coda: alcuni di questi non saranno più attivi e, pertanto, la sala operativa sta svolgendo un’attività di verifica sullo stato degli incendi segnalati.

In fase di spegnimento alcuni focolai di incendio, oltre 100 gli interventi dei vigili del fuoco

Le immagini del lido Le Capannine distrutto dalle fiamme | Video

Gli interventi dei vigili del fuoco

Quasi 300 richieste d'intervento dalle 8,00 di ieri mattina. Un centinaio gli interventi effettuati. Sono i numeri resi noti dai vigili del fuoco impegnati in prima linea nelle zone maggiormente interessate dagli incendi: parte della Plaia di Catania ed i vari villaggi che si susseguono sulla costa in direzione Sud (Villaggio Azzurro, Ippocampo di mare, Paradiso degli Aranci) e la zona di Vaccarizzo. Altre zone particolarmente interessate dagli incendi di vegetazione e sterpaglie in prossimità delle abitazioni e di insediamenti industriali e commerciali ricadono nella zona Sud di Catania (Fossa Creta, via Palermo) , nella Zona Industriale e nell'area etnea, in particolare a Gravina di Catania, Misterbianco e a Mascalucia. Interventi effettuati anche in zona Acireale, Caltagirone e Vizzini.

Gli interventi della guardia di finanza

Sono 37 le persone tratte in salvo, ieri, dalla guardia di finanza di Catania a seguito del vasto incendio che si è propagato in città. L’unità V818 della sezione operativa navale di Catania - coordinata dall'unità di crisi della prefettura - ha aiutato i residenti della località 'Villaggio azzurro' trasportati da riva mediante l’uso di gommoni di altre unità navali presenti sul posto, sino a bordo dell'unità navale del Corpo. La motovedetta V818 ha così effettuato 2 crociere sino al porto di Catania, traendo in salvo 37 persone. Nel frattempo 3 pattuglie della Compagnia Pronto impiego sono state impiegate a terra. A causa delle esalazioni e dei fumi, una pattuglia ha prestato soccorso a una persona che manifestava evidenti segni di soffocamento, accompagnata poi in ospedale.

Catania e provincia nella morsa del fuoco, la rabbia della Ugl: “Accertare le responsabilità"

Gli interventi della Capitaneria di Porto

Centocinquanta persone, rimaste bloccate dagli incendi in due delle zone marinare di villeggiatura a Catania, sono state salvate da mezzi navali e da personale della Capitaneria di porto con dei gommoni e poi trasbordate su alcune motovedette. Le persone soccorse erano dei villaggi "Primosole" e "Azzurro". Alcuni di loro hanno perso la casa e saranno ospitati nel Palazzetto dello sport di piazza Spedini messo a disposizione dal Comune. Gli interventi sono stati coordinati dalla prefettura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania in un inferno di fuoco: case evacuate, un lido distrutto e tanta paura

CataniaToday è in caricamento