Micron, occupazione dell'aula consiliare ad oltranza fino a lunedì prossimo

"La nostra protesta che durerà ad oltranza fino a lunedì prossimo, quando vi sarà un incontro nel Ministero del Lavoro, è un messaggio per il sindaco e per il Presidente del Consiglio dei ministri", ha dichiarato il delegato della Fim Cisl della Micron

Continua la protesta dei lavoratori Micron che da ieri hanno occupato l'aula consiliare del comune di Catania. Gli operai temono di perdere il posto lavoro e chiedono garanzie sul loro futuro. Micron ha avviato le procedure di licenziamento collettivo per 127 addetti su 323; se non verranno revocate lunedi' partiranno le lettere di licenziamento.

"Il ministro Guidi - affermano gli esponenti sindacali - ha formalmente assunto l'impegno di evitare i licenziamenti, noi chiediamo che le procedure vengano bloccate immediatamente, che si trovino delle soluzioni alternative e che il personale in esubero venga riassunto da StM. Micron impiega personale altamente qualificato - fisici, ingegneri e matematici - e la società potrebbe utilizzarli per la produzione di componenti elettroniche".

"La nostra protesta - dice il delegato della Fim Cisl della Micron Giuseppe Principato, che si trova in Piazza Duomo insieme con un gruppo di 150 lavoratori della Micron- che durerà ad oltranza fino a lunedì prossimo, quando vi sarà un incontro nel Ministero del Lavoro, è un messaggio per il sindaco di Catania e per il Presidente del Consiglio dei ministri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento