“Ruba gli incassi dei biglietti”, Parco archeologico: denunciato funzionario

L’indagine della guardia di finanza è nata da una denuncia della Regione nei confronti dell’agente contabile del Parco. Secondo l’accusa avrebbe versato solo una parte degli introiti. Crocetta: “Metteremo in atto un monitoraggio, e faremo blitz nei musei”

Avrebbe rubato gli incassi del parco archeologico di Catania, per questo un funzionario regionale è stato denunciato.  E' quanto emerso dall'indagine della guardia di finanza che ha sequestrato su ordine della procura etnea gli atti relativi agli incassi del teatro del parco archeologico greco-romano e delle aree archeologiche dei comuni vicini.

L’inchiesta è nata da una denuncia della Regione nei confronti del funzionario direttivo nonché agente contabile del Parco che avrebbe sottratto i soldi della vendita dei biglietti. “E’ un malcostume diffuso – ha detto oggi il governatore Rosario Crocetta in una conferenza stampa -. Incontrerò i dirigenti generali per mettere in atto un monitoraggio e anche dei blitz nei musei. Viviamo in una situazione nella quale la devianza sembra diventata la norma".

Secondo quanto fa sapere la Finanza, sarebbe accertato che negli anni 2011 e 2012 (85 mila euro per il 2011 e 120 mila euro per il 2012) e per i primi cinque mesi del 2013 (circa 42 mila euro) il funzionario non avrebbe versato gli introiti della biglietteria del Teatro ma solo una piccola parte. Lo scorso maggio a fronte di un incasso di 16 mila euro il funzionario avrebbe versato 95 euro.

Gli ispettori regionali avrebbero appurato che le quietanze bancarie inviate ogni mese insieme alla documentazione, erano falsificate: al posto di quelle originali della banca il funzionario ne produceva altre false. Il direttore della banca dove venivano fatti i versamenti ha detto che era impossibile riconoscere la falsificazione se non si conosce bene il tipo speciale di carta usato dall'istituto di credito. Il funzionario è stato denunciato il 13 giugno al nucleo di polizia giudiziaria della guardia di finanza e la Regione ha avviato il provvedimento disciplinare procedendo nel frattempo al suo trasferimento alla biblioteca regionale di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Aeroporto, hostess con febbre: attivata la procedura di biocontenimento

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 31 luglio 2020

  • Coronavirus, in Sicilia 7 nuovi contagi: 6 sono nel catanese

  • Incidente autonomo sull'asse dei servizi, un ferito grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento