Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Covid e Festa di Sant'Agata, Razza: "La Regione non è intervenuta"

Le misure per la tutela dell'ordine pubblico e per garantire il rispetto di qualsiasi ordinanza ministeriale o locale competono esclusivamente alle autorità prefettizie

"La Regione Siciliana non è mai intervenuta sulla organizzazione della Festa di Sant'Agata, non avendone alcuna competenza sotto ogni profilo. Come è noto, le misure per la tutela dell'ordine pubblico e per garantire il rispetto di qualsiasi ordinanza ministeriale o locale competono esclusivamente alle autorità prefettizie ed è ovvio che l'organizzazione liturgica sia di competenza dell'Arcidiocesi di Catania". Così l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza in merito alle restrizioni che riguarderanno la prossima edizione dell festa di Sant'Agata a causa del Covid. "Da catanese - aggiunge - anche io troverò il modo di rendere omaggio alla nostra patrona, nel rispetto delle scelte adottate dalle istituzioni competenti".

Festa di Sant'Agata con celebrazioni a porte chiuse: ecco il programma
Non si svolgerà, come annunciato, alcuna processione esterna e sono state disposte delle celebrazioni religiose a porte chiuse per le giornate del 3, 4, 5 e 12 febbraio, a causa del Covid. Le funzioni religiose saranno trasmesse in diretta streaming sui canali Facebook e YouTube dell’Arcidiocesi di Catania. Inoltre, è bene precisare che nei giorni delle celebrazioni agatine la Basilica Cattedrale rimarrà chiusa.

 

Potrebbe interessarti: https://www.cataniatoday.it/cronaca/festa-sant-agata-porte-chiuse-diretta-streaming-catania-21-gennaio-2021.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e Festa di Sant'Agata, Razza: "La Regione non è intervenuta"

CataniaToday è in caricamento