rotate-mobile
Cronaca

Rifiuti, la raccolta porta a porta si estende anche all’area “Montessori-Santa Maddalena”

In questa nuova zona servita dal porta a porta, il prossimo 31 luglio si procederà alla rimozione dei cassonetti di prossimità

Mentre prosegue la pulizia straordinaria di ogni zona del lotto Centro con turni anche di notte, per rimuovere rifiuti ingombranti irregolarmente lasciati sui marciapiedi, spazzare manualmente ogni via e piazza e provvedere al lavaggio, dal prossimo primo agosto prende il via un altro importante step della raccolta differenziata porta a porta. L’assessorato all’ecologia guidato da Andrea Barresi e il consorzio Gema, hanno stabilito di estendere il sistema di raccolta delle singole frazioni anche nell’area “Montessori-Santa Maddalena”, una zona contigua al centro storico, che interessa circa 3500 utenze tra private e commerciali, con circa 12 mila persone coinvolte in questo cambio di sistema. Il piano di comunicazione diretto ai cittadini è già stato avviato dagli operatori incaricati dall’azienda appaltatrice. In questa nuova zona servita dal porta a porta, il prossimo 31 luglio si procederà alla rimozione dei cassonetti di prossimità.

“Si compie un altro passo in avanti nella strada senza ritorno di aumentare i livelli di differenziata –ha detto l’assessore all’ecologia Andrea Barresi-. Nelle altre zone dove abbiamo esteso il porta a porta dopo una prima fase con disfunzioni, la situazione è indirizzata verso la normalità, coi cittadini che si stanno abituando al sistema di deposito del rifiuto differenziato. Lo segnalano le centinaia di tonnellate di plastica, cartone, umido e vetro che non finiscono più nella discarica indifferenziata, facendoci diminuire gli enormi costi di conferimento che siamo costretti a pagare. Confidiamo che i cittadini di questa nuova collaborino rispettando le regole, affinchè si possano innalzare ancora di più i livelli della raccolta differenziata, che significano una città più pulita e meno costi di conferimento”. Infine, l’assessore Barresi ha ringraziato “le centinaia di operatori impegnati giorno e notte per restituire decoro alle strade del lotto Centro, quasi il 50 % della città, in cui le emergenze causate dalle saturazioni delle discariche unite al cambio di gestore con il passaggio al porta a porta e una certa riluttanza dei cittadini a collaborare, ha creato importanti criticità, ormai destinate al superamento, grazie a questo impegnativo lavoro di spazzamento manuale, rimozione rifiuti ingombranti e lavaggio delle strade”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la raccolta porta a porta si estende anche all’area “Montessori-Santa Maddalena”

CataniaToday è in caricamento