Sbarco al Porto, 5 migranti morti perché calpestati da chi cercava di salvarsi

Dai primi risultati appare che "le cinque vittime - rendono noto i pm - sono morte perchè calpestate da altri migranti nel tentativo di raggiungere la salvezza e rimaste poi sul fondo del natante, invaso dall'acqua"

Sono morti perchè calpestati da altri migranti nel tentativo di raggiungere la salvezza e rimasti poi sul fondo dell'imbarcazione, invasa dall'acqua. Una tragica fine, quella dei cinque profughi deceduti durante l'ultima traversata nel Mediterraneo, i cui corpi sono stati sbarcati al porto di Catania.

E' quanto hanno accertato i magistrati della Procura distrettuale etnea, che hanno avviato un'indagine dopo che è giunta a Catania la motonave Zenar, battente bandiere maltese, che ha soccorso due imbarcazioni in difficoltà, in acque internazionali.

Nel capoluogo etneo, secondo quanto reso noto dai pm della Procura di Catania, sono giunte complessivamente 194 persone, di cui 23 donne e 171 uomini, di prevalente provenienza centroafricana. Tra di loro anche quaranta minori, di cui 37 non accompagnati. Purtroppo a bordo del mercantile sono stati ritrovati anche i cadaveri di cinque uomini.

Sono in corso gli accertamenti autoptici, disposti dalla Procura, finalizzati ad accertare le cause della morte. Ma dai primi risultati appare che "le cinque vittime - rendono noto i pm - sono morte perchè calpestate da altri migranti nel tentativo di raggiungere la salvezza e rimaste poi sul fondo del natante, invaso dall'acqua".

Appena completati autopsie e rilievi per l'identificazione, le salme saranno messe a disposizione delle Autorita' comunali, che hanno gia' predisposto la sepoltura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento