Seconda municipalità, strade invase da sporcizia e rifiuti

A riaccendere i riflettori su una situazione più volte denunciata sono i consiglieri Campisi e Patella che richiedono per via Mascagni e tante altre arterie del quartiere un sistema di videosorveglianza

Tante volte ripulita e bonificata, altrettante sporcata. Un film già visto con gli abitanti di via Mascagni che non sono più disposti a tollerare simili spettacoli. Una situazione già denunciata in passato dai consiglieri della II municipalità Alessandro Campisi e Adriana Patella.

"La situazione qui è molto difficile e senza un adeguato piano di lavoro- afferma il consigliere Campisi- temiamo che la situazione non possa fare altro che peggiorare. Denunce, lamentele e richieste per il potenziamento dei cassonetti per la spazzatura in tutta la zona: con l’amministrazione comunale e con i residenti abbiamo provato di tutto per evitare o, quantomeno contenere, la creazione di mini discariche abusive. Niente da fare. I materiali ingombranti e pericolosi rispuntano sempre nel giro di poche notti".

Da qui la richiesta, a polizia e carabinieri, per intervenire con maggiore energia visto che non è possibile lasciare decine di famiglie alla mercè di criminali che non hanno nessun senso civico. La strada,infatti, posta tra il viale della Libertà e via Umberto nel cuore della notte spesso è poco frequentata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo causa un abbandono incontrollato dei rifiuti senza precedenti in tutto il territorio- sottolinea la consigliera Adriana Patella- la carenza di vigilanza garantisce completa impunità ai criminali che scaricano qui a camionate. In passato abitanti e commercianti della zona avevano provato a combattere il fenomeno chiedendo un presidio fisso dei vigili urbani: soluzione che non è servita a molto. Per queste ragioni chiediamo l’istallazione di telecamere di sicurezza in via Pietro Mascagni e nelle zone limitrofe. Solo in questo modo si possono finalmente cogliere sul fatto coloro che qui ci scaricano di tutto, lastre di eternit comprese, punendoli e sanzionandoli in modo esemplare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento