Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Palermo (Anaao Assomed): "Terapie intensive occupate al 99% da non vaccinati"

Il dottor Toni Palermo, segretario regionale della sigla che rappresenta i medici ospedalieri, fa un quadro della situazione attuale evidenziando come la pandemia abbia inficiato sulle attività sanitarie e sugli screening

"In questo momento al Garibaldi in terapia intensiva i pazienti Covid sono, per il 99%, non vaccinati. In malattie infettive sono il 90%: questa è la realtà". Con queste parole il dottor Toni Palermo, primario di Pediatria e segretario regionale della sigla sindacale Anaao Assomed, traccia il quadro attuale e commenta le parole del presidente Musumeci con cui aveva chiesto l'allontanamento dal posto di lavoro per i medici e per il personale scolastico non vaccinato.

Dottor Palermo l'Anaao Assomed aveva tuonato, tramite il segretario nazionale, contro i medici no vax. Si troverà quindi concorde con le recenti esternazioni del presidente della Regione?

"Come detto dal nostro segretario nazionale siamo sempre stati favorevoli alla vaccinazione di tutte le categorie e per quanto concerne i medici c'è una legge. Il numero del personale medico non vaccinato è molto ristretto, magari si potrebbero prevedere delle misure alternative impiegando questi lavoratori in zone non a contatto con il pubblico ma la stragrande maggioranza dei medici è immunizzata e crediamo che la vaccinazione sia l'unico mezzo per uscire dall'emergenza".

Qual è il quadro dell'emergenza in questo momento?

"In questo momento nell'azienda in cui lavoro, il Garibaldi, in rianimazione vi sono pazienti Covid e il 99% di loro non è vaccinato. In malattie infettive i non vaccinati sono il 90% del totale. L'evidenza è chiara dai dati: chi si è vaccinato ha basse probabilità di ospedalizzazione ed evita la terapia intensiva. Si tratta di realtà su cui non si può obiettare nulla. Ed è triste vedere come in Sicilia vi siano ancora primati nel numero di ricoveri, primati nel numero di non vaccinati e primati nelle terapie intensive. E' chiaramente una conseguenza della mancata vaccinazione".

Quanto ne risentono le altre prestazioni sanitarie, screening compresi? E quando si potrà tornare a una "normalità"?

"Si rientrerà a regime a fine epidemia. Gli ospedali siciliani stanno lottando, tutti, ancora contro il Covid. Si cercano posti letto e personale medico per contrastare il virus. Nella mia azienda non abbiamo chiuso gli altri reparti e abbiamo mantenuto tutte le attività che, chiaramente, hanno subito dei rallentamenti...".

Sotto il profilo del personale si prospetta, da una recente delibera di giunta, un rimpinguamento per alcune strutture sanitarie catanesi...

"Sì, siamo in attesa. Il Garibaldi aveva tracciato e deliberato il piano del fabbisogno triennale del personale ed eravamo in attesa delle deliberazioni del governo regionali. Rinforzando le piante organiche, come abbiamo semrpe chiesto, si potranno fare i concorsi e avere nuove professionalità che aspettiamo con ansia da tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo (Anaao Assomed): "Terapie intensive occupate al 99% da non vaccinati"

CataniaToday è in caricamento