Villa Pacini “adottata” da uno sponsor privato, "rinasce" il chiosco

l'amministrazione comunale, dopo aver bandito una gara ha concesso al vincitore del bando la possibilità di ristrutturare un chiosco-bar. La concessione avrà la durata di sei anni

Dopo piazza Abramo Lincoln - "adottata" da C&G - anche un altro "pezzo" di Catania in cattive condizione, avrà un nuovo "vestito". Nell'ambito del programma di adozione di aree a verde avviato dall'amministrazione guidata dal sindaco Raffaele Stancanelli, nei prossimi giorni verrà siglato un accordo che concede ad un privato di provvedere alla manutenzione del verde e alla pulizia della Villa Pacini, in cambio della possibilità di ristrutturare il chiosco-bar.

Per quanto riguarda in particolare il giardino di Villa Pacini, l'amministrazione comunale, dopo aver bandito una gara ha concesso al vincitore del bando la possibilità di ristrutturare un chiosco-bar. La concessione avrà la durata di sei anni.

L'iniziativa nasce dall'esigenza dell'Amministrazione comunale di mantenere, migliorare e conservare le aree a verde in maniera ottimale e di coinvolgere la cittadinanza nella gestione attiva di beni comuni, con processi di partecipazione e autogestione degli spazi, finalizzati alla fruibilità di tutti i cittadini.

“Con queste concessioni si intende avviare un processo virtuoso di responsabilizzazione collettiva di tutela del verde della città – spiega l'assessore al verde Carmencita Santagati - anche in un momento in cui i Comuni attraversano una fase critica. In particolare, un bene storico come Villa Pacini , oggetto in questi ultimi anni di continue incursioni vandaliche, grazie a questa iniziativa ritornerà all'antico splendore”.

Villa Pacini, per la sua ubicazione nel cuore del centro storico catanese, è considerata un biglietto da visita della città ed è frequentata giornalmente da migliaia di persone che la attraversano, proveniendo dal parcheggio di piazza Borsellino-Alcalà o la visitano, come i turisti che arrivano dal porto, per farne una prima tappa della visita alla città.

“Il progetto – continua l'assessore Carmencita Santagati – promuove la partecipazione anche collettiva alla gestione dei parchi, giardini ed altre aree pubbliche, per quel che riguarda la manutenzione ordinaria. Proprio per questo invito  tutti i cittadini, le associazioni, i condomini, i commercianti a contribuire a tutelare l'ambiente con iniziative che garantiscano la manutenzione ordinaria anche di piccole aree”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione di adozione di aree a verde o semplicemente di aiuole continua, chi fosse interessato può dal sito istituzionale del Comune di Catania prendere visioni dei bandi  relativi alla riqualificazione del verde della nostra città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento