Villaggio Sant'Agata, doppia operazione antidroga della polizia

Gli uomini delle volanti hanno beccato un pusher con marijuana e cocaina e scoperto oltre 800 buste di "erba" pronte per la vendita

Doppio colpo delle volanti contro lo spaccio nella zona del Villaggio Sant'Agata. Gli agenti hanno sequestrato copioese quantità di marijuana e 8 grammi di cocaina. Nel primo caso, nel corso della mattina, gli agenti hanno individuato una persona, immediatamente allontanatasi dopo aver adocchiato la volante, che si trovava ferma sul terrazzo di uno stabile di via San Jacopo.

Insospettiti, i poliziotti hanno verificato di persona con un approfondito controllo del palazzetto, scoprendo così, nascosto sul lastricato solare, una busta contenente 1.700 grammi di marijuana e 8,8 grammi di cocaina, oltre a materiale per il confezionamento delle dosi e diversi bilancini. Il tutto è stato sequestrato.

La seconda operazione è avvenuta in viale Biagio Pecorino durante un normale controllo “su strada”; i poliziotti sono stati attirati dal  tipico odore della cannabis che sembrava provenire da un edificio in zona. Per approfondir, gli agenti hanno richiesto l’ausilio della squadra cinofili  che è presto giunta sul posto con “App” e “Maui”, i due segugi antidroga, ai quali è bastato poco per individuare la busta con 550 grammi di marijuana, già suddivisa in 845 bustine pronte alla vendita, che era stata nascosta all’interno di un muro condominiale dell’androne di un palazzo di quel viale. Anche in questo caso, tutta la droga è stata sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento