rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Prese a morsi su braccio e volto l'ex convivente, 40 enne rinviato a giudizio

La donna, fortemente traumatizzata per la violenza subita, ha intrapreso un percorso di sostegno psicologico

Un uomo di 40 anni è stato rinviato a giudizio dal Gup Raffaella Agata Vinciguerra per maltrattamenti, lesioni personali aggravate e violazione di domicilio. Gravissime le accuse su di lui mosse dalla ex compagna, che sarebbe stata colpita perfino con dei morsi sul braccio e al volto. La donna, fortemente traumatizzata per la violenza subita, ha intrapreso un percorso di sostegno psicologico guidato da una psicologa e psicoterapeuta del centro antiviolenza Galatea, la dottoressa Guagliardo.

VIDEO - I CONSIGLI ANTI-VIOLENZA DELLA POLIZIA

Nel procedimento si sono costituite e ammesse come parti civili la parte offesa, rappresentata da Maurizio Magnano di San Lio, che è il presidente dell'Ordine degli avvocati di Catania, e il centro antiviolenza 'Galatea' con l'avvocato Giusy Latino. La prima udienza del processo si terrà il 21 aprile prossimo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prese a morsi su braccio e volto l'ex convivente, 40 enne rinviato a giudizio

CataniaToday è in caricamento