Cibus 2018, agrumi siciliani protagonisti nel menu degustazione dello chef Marco Rossi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Zola di capra e marmellata amara d’arancia rossa di Sicilia Igp; crescenza, tonno e scorza essiccata d’arancia rossa di Sicilia Igp; ricotta, scaglie di cioccolato e arancia rossa di Sicilia Igp; primo sale di capra, arancia rossa di Sicilia Igp e gambero rosso; Martini cocktail con taleggio Dop e limone di Siracusa Igp; Zola di capra, chips di mais e barbabietola e marmellata di Limone di Siracusa Igp. Questo il menu degustazione a base di formaggi e agrumi siciliani curato e “raccontato” dallo chef Marco Rossi del ristorante Al Rustico di Lambrugo (Como), nella prima giornata di “Cibus” 2018, il Salone internazionale dell’alimentazione, che si svolge a Parma sino al 10 maggio. A portare al Salone il meglio della produzione agrumicola isolana Dop, Igp e Bio è il Distretto Agrumi di Sicilia con la collaborazione di Consorzi di tutela (Arancia Rossa di Sicilia Igp, Limone di Siracusa Igp, Limone Interdonato Igp, Arancia di Ribera Dop, associazioni del Limone dell'Etna e Tardivo di Ciaculli, entrambe in attesa di riconoscimento, e produzioni Biologiche) e singole aziende della filiera. Nello spazio del Distretto Agrumi di Sicilia, allestito all'interno dell'area espositiva della Regione Sicilia (Padiglione 8, Stand E013–68), oggi si è “celebrata” la giornata dedicata all’Arancia Rossa di Sicilia, l'arancia Igp tipica dell'area etnea, le cui grandi qualità organolettiche e salutistiche sono state esaltate nelle preparazioni curate con grande passione dallo chef Marco Rossi. Lo chef lombardo, volto noto al grande pubblico ed esperto in preparazioni senza glutine, ha abbinato alle sue preparazioni agli agrumi siciliani in un’ottica di “sinergia di sapore, gusto e informazione”. «Non possiamo che ringraziare lo chef Marco Rossi che ha voluto creare un menu con i nostri preziosi agrumi unendo due regioni lontane come la Sicilia e la Lombardia - afferma Giovanni Selvaggi, presidente del Consorzio arancia rossa di Sicilia Igp – E siamo decisamente orgogliosi di partecipare al Cibus, grazie alla sinergia creata dal Distretto Agrumi di Sicilia che giorno per giorno, qui al Cibus, punta i riflettori sulle produzioni agrumicole d’eccellenza della nostra Isola. L’arancia rossa, con le sue incredibili caratteristiche nutraceutiche, dovute alla maggiore quantità di vitamina C rispetto alle varietà bionde e alle antocianine, preziosi antiossidanti naturali, oggi è stata protagonista nello stand del Distretto, dove avventori e operatori di settore hanno potuto informarsi e apprezzare il prodotto fresco e il succo delle nostre arance appena spremute. Il Cibus 2018 sarà per gli agrumi di Sicilia e in particolare per la nostra arancia rossa, un'occasione per stringere alleanze strategiche». «Abbiamo fortemente voluto coinvolgere la filiera in una manifestazione importante come "Cibus" - spiega Federica Argentati, Presidente del Distretto Agrumi di Sicilia - perché si tratta di una vetrina di primo piano, per la qualità dei partecipanti e degli avventori, operatori del settore da tutto il mondo. Il nostro obiettivo è fare emergere la grande qualità che la filiera agrumicola siciliana riesce ad offrire, qualità su cui è obbligatorio puntare per essere competitivi sui mercati nazionali e internazionali». Oggi pomeriggio, intanto, agrumi ancora protagonisti nell’area show cooking del Padiglione 8 – Collettiva Regione Sicilia: lo chef Gianfranco Dainotti ha presentato un finger food di primo sale, limone di Siracusa e limoncello Igp. Un primo assaggio della giornata di domani, martedì 8 maggio, che il Distretto dedica ai limoni siciliani, in particolare al Limone di Siracusa Igp, al limone Interdonato Igp e al Limone dell’Etna, in attesa di riconoscimento Igp. Prodotto fresco e trasformato saranno al centro dei riflettori. Tra gli appuntamenti di degustazione, domani mattina alle ore 11,30, all’interno dell’area show cooking della Collettiva Sicilia, sarà protagonista l’insalata di arance di Sicilia (arancia rossa di Sicilia Igp e arancia di Ribera Dop) preparata sempre dallo chef Dainotti. Il Distretto, inoltre, prenderà parte anche ad Origo, il Forum mondiale dei prodotti d'eccellenza Dop e Igp, che si svolgerà proprio a Parma alla presenza del commissario europeo per l'Agricoltura Phil Hogan». Mercoledì 9 maggio riflettori puntati sull’Arancia di Ribera Dop, unica produzione agrumicola a Denominazione d'origine protetta, arancia bionda coltivata nell'area di Ribera, nell'Agrigentino. Infine, giovedì 10 maggio sarà protagonista sarà il mandarino e in particolare il Tardivo di Ciaculli, prodotto in una ristretta area del Comune di Palermo, da un attivo Consorzio di produttori che ne preserva il territorio e ne esalta le grandi qualità organolettiche, sia sul prodotto fresco sia in quello trasformato tra marmellate Al Cibus sono inoltre presenti autonomamente anche aziende della filiera agrumicola associate al Distretto, come la Bibite Tomarchio (Pad. 04 Stand D 034) che porta al Salone anche la Linea "Bio", primo progetto di filiera che garantisce succhi di agrumi provenienti interamente tracciabile grazie a una collaborazione con il Distretto produttivo Agrumi di Sicilia e i Consorzi di tutela Arancia Rossa di Sicilia Igp, Limone di Siracusa Igp e Arancia di Ribera Dop.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento