EtnaRobot 2011: tra le eccellenze gli studenti dell'Archimede

Dal 28 al 4 dicembre al via la settimana dedicata alla Robotica, un mercato in forte espansione, al quale Catania dedica un occhio di riguardo con l'Its Archimede

Parte oggi fino al 4 dicembre la manifestazione Etnarobot 2011, nell’ambito della prima European Robotics Week alla quale aderisce anche la città di Catania con le iniziative promosse dal DIEEI, dai Laboratori nazionali del Sud – Infn e dall’Itis Archimede.

L’Etnarobot 2011 è uno dei 122 eventi italiani, sui circa 300 che si svolgeranno nel Vecchio Continente organizzati da centinaia di industrie, istituti di ricerca, università e scuole.
Una manifestazione che attraverso visite a laboratori di robotica, mostre, corsi, gare, robot in azione vuole promuovere la crescente importanza e il peso della robotica in Europa .

Sembra,  infatti, che nel futuro saremo sostituti da degli automi. Solo nel 2010 sono stati venduti, a livello mondiale, più di 118 mila robot industriali, il doppio rispetto all’anno precedente e nel 2014 si prevede che  87.500 nuovi robot saranno impiegati nei settori della difesa, della sicurezza, della gestione dei servizi e in medicina.

Un mercato in forte espansione, al quale Catania dedica un occhio di riguardo grazie all’istituto superiore Archimede.  Scuola che spicca tra le eccellenze nell’ambito della tecnologia robotica e “sforna” annualmente giovani talenti.  

L’anno scorso Jacko, il mini-robot assemblato e programmato dagli alunni dell’Istituto tecnico Archimede di Catania, ha trionfato nella categoria dance ai campionati italiani di robotica svoltisi a Vicenza e, a Singapore, alla finale mondiale di Robocup, ha conseguito, nella stessa categoria, un lusinghiero ottavo posto, su trenta squadre di scuole e università provenienti da tutto il mondo.

Quest’anno, in occasione dell’Etnarobot  sono previsti, all’Itis Archimede, corsi di avvio alla robotica,  stand espositivi, dimostrazioni pratiche e cartellonistica descrittiva sulla robotica e sulle sue applicazioni e un happening finale con gare di settore fra i partecipanti ai corsi, dimostrazioni di Robocup per le varie specialità, premiazioni e consegna degli attestati e uno spettacolo musicale a cura di alunni e docenti.

Eugenio Galioto 17 anni è capitano e fondatore del Team “Arcadia Developers”  dell’Archimede e si esibirà nella sezione dance delle gare nazionali RoboCup Jr 2012. Gli altri componenti  della sua squadra sono Michele Loria 17 anni, Saverio Saitta 18 anni, Luca Mirabella 17 anni, Simone La Rosa 18 anni e Ashvin Ramkissoon 17 anni.

I robot che stiamo portando a RoboCup Jr  – dichiara Eugenio -  sono in via di definizione e rimarranno top secret  fino alla data della gara. Ancora, non ho vinto nulla , perché all’inizio ho partecipato principalmente come osservatore e solo ora sono pronto a dare il meglio per la squadra e, ovviamente, a vincere”.
 

Che professione speri di intraprendere in futuro?

Sebbene sia molto appassionato di informatica, credo che la mia strada professionale sarà nella progettazione elettronica e robotica. Ma, cercherò di ottenere delle qualifiche anche nell'ambito dell'informatica. La mia intenzione è di prendere un secondo diploma in informatica uno o due anni dopo il diploma in Elettronica e Telecomunicazioni dell’Archimede”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento