Auto in quarantena: consigli su manutenzione e scadenze

In questo periodo di sosta forzata delle nostre auto, oltre a controllare l'ovalizzazione delle gomme e la batteria, è necessario porre in essere altri comportamenti che risulteranno molto utili

In questo periodo di quarantena gran parte delle nostre auto sono costrette ad una sosta forzata. Dopo aver indicato come agire per evitare l'ovalizzazione delle gomme e lo scarico della batteria, ecco altri consigli che riguardano sempre la 'manutenzione fai-da-te' e che potranno evitare brutte sorprese quando finirà questo periodo di riposo forzato.

I seguenti consigli vengono forniti da Carglass.

Documenti, assicurazione e scadenze - Patente, certificato di assicurazione e libretto di circolazione devono essere sempre a portata di mano quando si è in macchina. Per questo motivo in questo periodo sarà meglio verificarne lo stato di deterioramento, la validità e gli obblighi derivanti per prevenire sanzioni.

Per quanto riguarda l'assicurazione non è più necessario il contrassegno ma una copia del certificto di assicurazione, anche digitale, che attesta la copertura RCA obbligatoria e riporta i dati della polizza. La garanzia assicurativa può comunque essere verificata dalle forze dell'Ordine attraverso la banca dati ANIA. Inutile tenere nel cruscotto i precedenti certificati assicurativi. Bisogna inoltre avere a disposizione nel cruscotto il Modulo blu per la constatazione amichevole in caso di incidente. 

Per quanto riguarda le scadenza bisogna memorizzare la data di scadenza della revisione del veicolo, che con il decreto Cura Italia è stata rinviata al 31 ottobre 2020 (di solito è tra marzo e luglio).

Manutenzione fai-da-te - Se l'auto non è parcheggiata su strada, lasciare un po' aperti i finestrini per garantire il ricircolo dell'aria. Per quanto riguarda la pulizia degli interni bisogna utilizzare un panno in microfibra e preparati a base di alcool (indicazioni dell'Istituto Superiore della Sanità). Candeggina ed amuchina possono danneggiare sia la pelle che la plastica.

Meglio rinviare la pulizia profonda dell'abitacolo e dei condotti dell'aria quando si tornerà alla normalità attraverso un trattamento di igenizzazione all'ozono. Si tratta di un tipo di sanificazione che diffonde ozono e che elimina sul momento tutti i microorganismi indesiderati ed i cattivi.

Pulizia dell’auto: i prodotti più venduti sul web

Arexons Pro

Ma-Fra detergente Spray

Glart 45IR detergente per interni auto

Ma-Fra, 3in1 Pelle

Meguiar's 73291 Pulitore tappezzeria e rimuovi macchie

Ma-Fra HN069 Glass Cleaner Detergente per vetri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento