Aci Castello: direttore Dipartimento Regionale Ambiente su Collina Vampolieri

Il Direttore Dipartimento Ambiente della Regione Sicilia, Dott. Giovanni Arnone ha partecipato ad Aci Castello ad un’importante riunione incentrata sulle problematiche relative al dissesto idrogeologico della Collina di Vampolieri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Il Direttore Dipartimento Ambiente della Regione Sicilia, Dott. Giovanni Arnone ha partecipato ad Aci Castello ad un’importante riunione incentrata sulle problematiche relative al dissesto idrogeologico della Collina di Vampolieri. Oltre al  Sindaco castellese, on. Filippo Drago ed al suo omologo di Acicatena, on. Raffaele Pippo Nicotra, hanno preso parte all’incontro il Presidente del Consiglio Comunale, Salvo Danubio; il Direttore del Dipartimento Regionale di Protezione Civile Ing. Giovanni Spampinato; il Capo dell’Ufficio del Genio Civile, Ing. Gabriele Ragusa nonché tecnici comunali e rappresentanti del Civico Consesso.

Il primo cittadino di Aci Castello, Drago, ha esposto vari problemi per i quali è richiesto l’intervento urgente da parte del massimo Ente regionale, a cominciare dalla pulizia dei torrenti, per continuare con il progetto definitivo riguardante il cimitero, la richiesta di approvazione del progetto di variante per un terreno alienato dal Comune e dalla cui vendita effettiva passa il salvataggio economico-finanziario dell’Ente rivierasco con il ripianamento della situazione debitoria necessario entro la fine di quest’anno. In merito alle precarietà della rupe sulla quale si erge il Maniero Normanno, simbolo di Aci Castello, il Direttore del Dipartimento Regionale Ambiente, Dott. Arnone, ha rassicurato il Sindaco Drago su un prossimo finanziamento utile ad effettuare i necessari interventi finalizzati e debellare i distacchi di roccia dovuti all’usura del tempo e degli agenti atmosferici.

Riguardo alla problematica principale, relativa al dissesto idrogeologico della Collina di Vampolieri, è stato concertato di comune accordo un intervento sinergico tra i Comuni di Aci Castello di Acicatena, Genio Civile, Protezione Civile e Regione Siciliana mirato ad affrontare collegialmente le varie tipologie di problemi affinchè, step by step secondo priorità e relativamente alla disponibilità di risorse, si pongano basi sicure per evitare disastri come quelli dello scorso anno a Giampilieri e Scaletta Zanclea nel Messinese. “Non si può affrontare il problema in maniera frazionataha affermato Arnone- ma è assolutamente necessaria una diagnosi generale dello stato attuale in cui versa la Collina di Vampolieri attraverso un’urgente analisi complessiva dell’intero sistema idraulico e geomorfologico”.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento