L'Ars approva il Salva Catania, 40 milioni per la città

La soddisfazione di Marco Falcone e di Forza Italia per il risultato raggiunto

Dopo il rinvio di ieri, che aveva indispettito Marco Falcone, oggi l'Ars ha votato l'emendamento che accorda al Comune fino a quaranta milioni di euro di anticipazione, restituibile in cinque anni, utile a fronteggiare il dissesto dell’ente e a pagare gli stipendi dei dipendenti.

"A dispetto dei tanti che non ci credevano, questa sera l’Ars ha approvato la legge Salva Catania. Portiamo a casa un risultato prezioso e vitale per la città, un impegno preso e mantenuto da Forza Italia che consentirà all’ente comunale dissestato di rialzare la testa e ritrovare serenità", ha detto Marco Falcone nelle vesti di commissario di Forza Italia.

"Forza Italia - prosegue Falcone - ha prontamente recepito il grido d’aiuto del capoluogo etneo, facendo seguire alle parole quei fatti di cui Catania non poteva fare a meno. Il dissesto del Comune è un banco di prova che la politica deve affrontare andando oltre le divisioni - conclude Falcone - non una partita da giocare a soli fini di propaganda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento