menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Tutti per Catania”: il sindaco Stancanelli incontra i volontari dell’Andos

Continuano gli incontri di ascolto e confronto con i cittadini promossi dal coordinamento civico "Tutti per Catania". Il sindaco ha incontrato medici e volontari catanesi impegnati nella prevenzione e cura del carcinoma mammario

Continuano gli incontri di ascolto e confronto con i cittadini promossi dal coordinamento civico “Tutti per Catania”. Ieri sera il sindaco Stancanelli ha incontrato medici e volontari catanesi dell’Andos (Associazione nazionale donne operate al seno), impegnati nella prevenzione e cura del carcinoma mammario.

A fare gli onori di casa la dott.ssa Francesca Catalano, direttore dell’Unità operativa di Senologia dell’ospedale Cannizzaro e presidente del comitato Andos di Catania, che ha sottolineato la vicinanza del sindaco all’associazione e alle sue attività.

“Siamo grati a Stancanelli – ha detto Francesca Catalano – per il sostegno che ci ha sempre dimostrato e ci auguriamo che possa continuare anche nei prossimi anni. Viviamo in un periodo di grave crisi economica che impedisce a molte donne di sottoporsi agli screening di prevenzione del tumore al seno. Con la nostra associazione effettuiamo campagne di visite gratuite e forniamo sostegno a chi si ammala di tumore. Il nostro auspicio è che ci si possa adoperare ancor di più per l’informazione e la prevenzione, riducendo il divario fra le regioni del Sud e il Nord Italia”.

Richiesta condivisa anche dal prof. Francesco Basile, chirurgo di fama nazionale e attuale preside della Scuola di medicina di Catania, che ha ricordato i risultati raggiunti dal sindaco dal 2008 ad oggi. Al suo fianco Mario Chisari - medico ed ex vicesindaco della città, presidente del Seus, società che gestisce il 118 in Sicilia- candidato al consiglio comunale di Catania.

Stancanelli ha garantito ai volontari dell’Andos il suo sostegno in difesa delle donne e della loro salute e ha ripercorso con loro i suoi cinque anni alla guida del Comune etneo.

“Quando sono arrivato a Palazzo degli elefanti – ha ricordato Stancanelli – ho trovato una situazione ancor più grave di quella che immaginavo, sia per i debiti accumulati dal Comune, sia, e soprattutto, per il morale dei catanesi, ormai sfiduciati. Senza perderci d’animo, abbiamo lavorato con rigore e determinazione e, oggi, cogliamo i primi frutti del nostro impegno, in una città che si riempie di quelle opere pubbliche che mancavano da decenni”.

“L’amministrazione comunale – ha aggiunto il primo cittadino – considerata da molti come centro di potere, è diventata con noi centro di servizi forniti al cittadino. Adesso vogliamo continuare questo percorso di risanamento e rinascita di Catania, con la stessa passione e lo stesso entusiasmo dei primi cinque anni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento