Mercoledì, 20 Ottobre 2021
CataniaToday

Sant'Agata, il consigliere Tempio: "Ambulanti e prostitute in Corso Sicilia"

Gli abitanti del Corso Sicilia, da qualche giorno, convivono con "alcuni furgoni pieni di rom e prostitute", denuncia il consigliere. "Chi ha dato l'autorizzazione?", si chiede Tempio

Peggiora la situazione in Corso Sicilia dove oltre alla ormai "normale" condizione di degrado e sporcizia in cui si trova l'intero quartiere, come denucia il consigliere comunale Massimo Tempio, i cittadini lamentano la presenza di "un gruppo di furgoni di venditori ambulanti, probabilmente rom", arrivati da pochi giorni in occasione delle festività agatine.

Alle spalle, secondo il rappresentante del senato cittadino, ci sarebbe un "possibile accordo tra l'amministrazione comunale e queste persone" per risiedere nell'area parcheggio che sorge accanto all'area dove attualmente sono in corso i lavori per la costruzione della metropolitana. La convivenza con i residenti, però, sembra non andare per il verso giusto visto che, spiega Tempio, "queste persone sono sostanzialmente accampate lì giorno e notte, si lavano per strada, e fanno lì i propri bisogni".

Ma non solo. Stando alle parole del consigliere, "di notte l'intera zona si riempie di prostitute". "I cittadini, per questo motivo, hanno interpellato la Prefettura e la Polizia municipale - continua Tempio - ma dal comando hanno risposto che tutto il personale è impegnato in altre attività e che, quindi, non è possibile inviare nessuno a controllare la situazione".

La denuncia sarà oggetto di un'interrogazione da parte del consigliere che, lunedì prossimo, in aula consiliare, chiederà alla giunta di chiarire quali sono, se esistono, gli accordi presi con i venditori. "Questa volta il Sindaco e gli assessori non possono girarsi dall'altra parte - conclude - Non è un caso sporadico, ma una situazione che si ripete ogni anno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Agata, il consigliere Tempio: "Ambulanti e prostitute in Corso Sicilia"

CataniaToday è in caricamento