Fontanarossa chiude per un mese, dal 5 novembre al 5 dicembre

Rimane ancora incerta la scelta dello scalo dove verrà dirottato il traffico aereo etneo. Per la chiusura prevista, soluzioni più probabili sono gli scali di Palermo, Reggio Calabria o Trapani

Il trasporto aereo catanese si ferma per un mese: l’aeroporto Fontanarossa chiude temporaneamente dal 5 novembre al 5 dicembre 2012 per lavori relativi al rifacimento della pista.

Dopo i disagi causati dal fallimento della Wind Jet arrivano altri “guai” per quasi 500.000 passeggeri. Inoltre, rimane ancora incerta la scelta di dove sarà dirottato il traffico aereo etneo, le soluzioni più probabili sono gli scali di Palermo, Reggio Calabria, o Trapani. 

Salta la possibilità di utilizzare le due piste della vicina base aerea di Sigonella, i militari americani non hanno infatti dato disponibilità di atterraggio agli aerei civili.

La chiusura dell’aeroporto etneo è un disagio inevitabile, poiché i lavori di manutenzione sono indispensabili per una questione di sicurezza: non va dimenticato che l’intero sedime aeroportuale, aerostazione compresa, è posto su un terreno argilloso con falde acquifere sotterranee, e quindi, periodicamente, devono essere effettuati gli opportuni controlli.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento