rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Emergenza freddo a Catania, il Pd chiede un piano di aiuti per i senza tetto

Si chiede che, oltre ad interessarsi ai festeggiamenti e alle strade del centro illuminate, l’amministrazione comunale agisca anche per tutelare i più deboli. L'ultimo intervento concreto risale allo scorso 27 settembre, quando il Comune dispose l'accoglienza dei clochard al Pala Spedini per dare loro un riparo sicuro durante l'ultima emergenza legata al maltempo

La presidentessa dell’assemblea provinciale di Catania per il Partito Democratico, Ersilia Saverino, rilancia la necessità di attuare un piano d'aiuto per i senza tetto che vivono nelle strade della nostra città ed in questi giorni si trovano a dover fare i conti con le rigide temperature invernali. Si chiede che, oltre ad interessarsi ai festeggiamenti e alle strade del centro illuminate, l’amministrazione comunale agisca anche per tutelare i più deboli. L'ultimo intervento concreto risale allo scorso 27 settembre, quando il Comune dispose l'accoglienza dei clochard al Pala Spedini per dare loro un riparo sicuro durante l'ultima emergenza legata al maltempo.

"I tragici fatti di Roma, in cui un senza tetto ha perso la vita, presumibilmente per il freddo e le precarie condizioni di vita in cui viveva, devono portare tutti noi ad una doverosa riflessione soprattutto in questo particolare periodo dell’anno. A Catania -dice la Saverino- come nel resto della Sicilia, gli ultimi giorni sono caratterizzati da un notevole abbassamento delle temperature. Il freddo intenso crea un’emergenza che riguarda centinaia di senza tetto che vivono in ripari di fortuna sotto i portici di Corso Sicilia, in via Reclusorio del Lume, sul viale Mario Rapisardi o all’interno di molte strutture abbandonate".

"Le parrocchie, la Caritas e tutti gli enti che operano in ambito sociale fanno un lavoro encomiabile - continua- che merita il plauso di tutti noi. Tutto questo però adesso potrebbe non bastare. Per queste ragioni chiedo che Palazzo degli Elefanti riattivi le tende riscaldate in piazza Falcone o in Corso Sicilia per dare riparo dal freddo della notte a tutti quei senza tetto costretti a dormire all’addiaccio. Iniziative intraprese negli anni precedenti e che hanno ottenuto importanti risultati. Serve una cabina di regia da parte dell’amministrazione, per fare in modo che questi punti di accoglienza mobili siano attivi nel più breve tempo possibile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza freddo a Catania, il Pd chiede un piano di aiuti per i senza tetto

CataniaToday è in caricamento