rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Acireale

Scomparsa di Angela Scuto: uccisa dall'ex convivente della madre perché incinta?

Secondo gli inquirenti il movente potrebbe essere lo stato di gravidanza della giovane donna che avrebbe portato Rosario Palermo a commettere il delitto per insabbiare una torbida storia

Rosario Palermo, ex convivente della mamma di Agata Scuto, è stato arrestato dai carabinieri di Acireale per omicidio e occultamento di cadavere. Secondo gli inquirenti sarebbe lui l'assassino della giovane, scomparsa nel 2012. Dopo le segnalazioni del programma Rai “Chi l’ha visto?” la procura aveva aperto una indagine su di lui e i magistrati hanno mesos nero su bianco che l’uomo "aveva instaurato un rapporto particolare con la ragazza", "fornito false notizie sui suoi spostamenti" e "cercato di inquinare le prove".

L'arresto dei carabinieri

Intercettato mentre parlava da solo in auto “spaventato dal suo possibile arresto, manifestava il proprio timore che il corpo di Agata Scuto venisse trovato in un casolare a Pachino e che si accertasse che la stessa era stata strangolata e bruciata, riflettendo sulla necessità, inoltre, di recarsi sul luogo per verificare cosa fosse rimasto del cadavere". Secondo la procura, il giorno della scomparsa di Agata Scuto, Palermo "non si era recato né a raccogliere lumache nella piana di Catania né a raccogliere origano sull'Etna, come dallo stesso sostenuto negli interrogatori". 

Il tentativo di sviare le indagini

Aveva anche cercato di procurarsi un falso alibi ma la novità - anticipata dall'agenzia Ansa - sarebbe quella del movente individuato dagli inquirenti: Agata poteva essere in gravidanza e Palermo voleva evitare che si sapesse questa torbida storia. All'uomo sono contestate le aggravanti di avere commesso il fatto ai danni di una persona portatrice di handicap e per l'avere agito per motivi abietti, costituiti dall'intento di nascondere la gravidanza di Agata Scuto e di continuare la relazione con la madre della 22enne. L'uomo adesso si trova nel carcere di Noto e sarà interrogato giovedì prossimo. L'accusato, difeso dall'avvocato Marco Tringali, si è sempre dichiarato innocente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa di Angela Scuto: uccisa dall'ex convivente della madre perché incinta?

CataniaToday è in caricamento